Roma Capitale

Servizio straordinario di controllo per “malamovida”. Denunce e arresti dei Carabinieri di Monterotondo (Rm)

Proseguono i servizi di prevenzione e sicurezza dei Carabinieri della Compagnia di Monterotondo nei luoghi della “movida” per contrastare fenomeni di degrado e turbativa della quiete notturna.
Con pattuglie appiedate e automontate, i Carabinieri hanno presidiato le vie dove sono presenti la maggior parte dei locali che fino a notte inoltrata vedono tra gli avventori giovani, non solo del posto ma anche dei centri abitati dei versanti confinanti, quello Tiberino e quello Sabino. Sono stati così controllati, oltre ai presenti, anche 14 esercizi di somministrazione di cibi e bevande abituale ritrovo di ragazzi, in primis per assicurare il rispetto da parte dei clienti delle norme di contenimento epidemiologico da Covid-19 (GreenPass) oltre che di tutte le norme amministrative (licenze, autorizzazioni e permessi orari), anche con il supporto della Polizia Locale.
Inoltre, utilizzando l’etilometro ai posti di controllo, sulle arterie principali di arrivo al centro storico e di uscita dalla città al termine della serata, i Carabinieri hanno verificato il tasso alcolemico di chi si è messo alla guida dopo aver assunto sostanze alcooliche.
In alcuni casi i controlli sono arrivati a vere e proprie perquisizioni personali quando i Carabinieri hanno avuto il sospetto che si celassero attività di spaccio di sostanze stupefacenti.
Al termine del servizio i Carabinieri di Monterotondo hanno identificato e controllato oltre 120 persone, 3 delle quali, a seguito di perquisizione sono state trovate in possesso di sostanza stupefacente. In particolare un cittadino di Mentana e uno di Fonte Nuove sono stati sorpresi, rispettivamente, con indosso dosi di cocaina e dosi di hashish e, poiché alla guida delle proprie autovetture, oltre alla segnalazione alla Prefettura, è stata loro ritirata anche la patente. Infine il terzo soggetto sorpreso con dello stupefacente addosso (marijuana) proveniva da Roma.
Complessivamente sono stati oltre 30 i veicoli controllati con 2 veicoli sequestrati e 2 patenti di guida ritirate.

Sfruttando le informazioni acquisite nel corso del servizio, i Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Monterotondo, ieri sera, hanno infine eseguito un arresto in flagranza di reato di un 26enne, residente a Fonte Nuova, trovato in possesso di 13 g di cocaina e denaro contante in banconote di piccolo taglio per oltre 500 euro. L’arrestato questa mattina verrà giudicato con rito direttissimo.

Related posts

Gualtieri ha un piano di potenziamento pulizia e lavaggio delle strade della Capitale

Redazione Ore 12

Incendi, Santori (Lega): “Gualtieri sindaco del nulla. Rogo anche alla Bufalotta”

Redazione Ore 12

La Città di Gabii diventa polo turistico e ambientale

Redazione Ore 12