Roma Capitale

Sorpreso sotto casa della ex moglie con un’ascia in pugno. Arrestato dai Carabinieri per atti persecutori

Si comunica, nel rispetto dei diritti dell’indagato (da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento – indagini preliminari – fino a un definitivo accertamento di colpevolezza con sentenza irrevocabile) e al fine di garantire il diritto di cronaca costituzionalmente garantito che in data in data 14 dicembre, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Piazza Dante, con l’ausilio dei colleghi della Stazione Roma San Giovanni, hanno arrestato in flagranza un 62enne romano, con le accuse di atti persecutori, minaccia e resistenza ad un pubblico ufficiale e porto di oggetti atti ad offendere. A seguito di una segnalazione giunta al 112, i Carabinieri sono intervenuti in un condominio, nei pressi di via della Stazione Tuscolana, dove risiede l’ex moglie dell’uomo.  I militari, quando sono entrati, hanno sorpreso il 62enne nella tromba delle scale con un’ascia in pugno. Dopo ripetute richieste di abbassare l’arma effettuate dai militari, l’uomo è stato bloccato e disarmato, nonostante l’energica resistenza opposta verso i Carabinieri.   La successiva perquisizione ha permesso ai militari di rinvenire, occultato nei pantaloni, un coltello da cucina lungo 23 cm. I Carabinieri hanno ascoltato la donna, una 57enne romana che ha dichiarato che da tempo subisce vessazioni continue che interferiscono nella propria vita privata anche con molestie a mezzo citofono, tutti comportamenti che le portano un perdurante stato di paura ed ansia.  L’indagato è stato accompagnato in carcere dove permarrà  in attesa della convalida.

Related posts

Agricoltura, nuovi indennizzi regionali per le calamità che colpirono la Regione Lazio nel 2017

Redazione Ore 12

Roma di nuovo in piazza per la pace in Ucraina. Gualtieri firma il Patto delle città libere

Redazione Ore 12

Malamovida 2, in campo i Carabinieri che denunciano 3 persone e chiudono 5 locali

Redazione Ore 12