Esteri

Sri Lanka: recuperata la scatola nera dalla nave che affonda

Il registratore di dati di viaggio, noto anche come “scatola nera” marittima, è stato trovato intatto e dovrebbe aiutare gli investigatori a rivedere le procedure e le istruzioni prima di un incidente.

La marina ha detto che i sommozzatori sono stati schierati per la terza volta domenica per esaminare i serbatoi di carburante della MV X-Press Pearl, ma non sono stati in grado di svolgere la loro missione a causa della scarsa visibilità e del mare mosso. Tuttavia, non hanno notato alcuna marea nera nella zona, ha detto un ufficiale della marina all’agenzia AFP. Ha detto che sarebbe stata tentata un’altra immersione qualora il tempo atmosferico fosse migliorato.

Le autorità dello Sri Lanka sperano che la scatola nera fornisca dettagli sui movimenti della nave e sulle sue comunicazioni con il porto della capitale Colombo, dove avrebbe dovuto attraccare.

“La marina ha facilitato i tecnici a rimuovere il VDR dal ponte che è ancora sopra la linea di galleggiamento”, ha detto il portavoce della marina Indika de Silva all’AFP.

La nave registrata a Singapore sta lentamente affondando nell’Oceano Indiano da mercoledì scorso dopo un incendio che ha infuriato per quasi due settimane in vista della costa. La nave, che trasportava 25 tonnellate di acido nitrico e un’enorme quantità di materie prime plastiche, era diretta a Colombo dal Gujarat, in India.

Related posts

L’Onu avverte il mondo, intervenire immediatamente sulle emissioni di Co2 utilizzando le tecnologie

Redazione Ore 12

L’Iraq scambia con il Libano servizi medici con olio combustibile

Redazione Ore 12

Francia, ordinata la chiusura di una Moschea per apologia della jihad

Redazione Ore 12