Cronaca

Terroristi rossi arrestati in Francia, prima udienza a Parigi

Prima udienza a Parigi del processo per l’estradizione in Italia dei nove ex terroristi rossi arrestati la scorsa settimana in Francia. Resta ancora irreperibile l’ex brigatista Maurizio Di Marzio. Continua intanto sui media francesi, con un appello al presidente Macron, la campagna di alcuni intellettuali contro l’estradizione.

Gli ex terroristi, in Francia dagli Anni 80, sono comparsi davanti alla Chambre de l’Instruction della Corte d’Appello dove è stata loro notificata la richiesta di estradizione italiana, sono stati elencati processi, pene e capi d’accusa a loro carico e dove è stato comunicato il calendario delle udienze che li riguardano.

Il 28 aprile sono finiti in  manette Giorgio Pietrostefani, di Lotta Continua, Enzo Calvitti, Giovanni Alimonti, Roberta Cappelli, Marina Petrella, Sergio Tornaghi, tutti delle Brigate Rosse, Narciso Manenti dei Nuclei Armati contro il Potere territoriale. In un secondo momento si sono constituiti Luigi Bergamin e Raffaele Ventura. Mentre mancano sempre notizie dell’altro ex brigatista, Maurizio Di Marzio, che dal 10 maggio vedrà cadere in prescrizione la sua condanna e non ha accettato il consiglio di costituirsi.

Related posts

Frodavano il fisco e si godevano la vita, nei guai due manager a Torino

Redazione Ore 12

Frode fiscale internazionale e traffico di droga, le Fiamme Gialle arrestano 14 persone e sequestrano 13 milioni di euro

Redazione Ore 12

Furti in casa con l’alta tecnologia ‘ georgiana’. Ben 62 arresti nel nord del Paese e all’estero

Redazione Ore 12