Economia e Lavoro

Torna il sereno sul mercato dell’auto. Finalmente segnali positivi (+9,2%)

 

Dopo 13 cali mensili consecutivi, le immatricolazioni di auto in Italia ad agosto hanno messo a segno una crescita del 9,92% a 71.190 unità, rispetto allo stesso mese del 2021. Lo rende il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili.
Resta negativo il bilancio degli 8 mesi: le immatricolazioni sono state 865.044 in calo del 18,4% rispetto a 1.060.373 dello stesso periodo dello scorso anno e del 23,9% rispetto ai livelli pre-covid del 2019. I trasferimenti di proprietà sono stati 283.920 a fronte di 203.844 passaggi registrati ad agosto 2021 con un aumento del 39,28%.
Il volume globale delle vendite mensili, pari a 355.110, ha interessato per il 20,05% vetture nuove e per il 79,95% vetture usate. Va detto poi che si sono registrate immatricolazioni in crescita anche per il Gruppo Stellantis con un + 16,5% a 25.228 unità ad agosto rispetto allo stesso mese del 2021. La quota di mercato del gruppo si attesta al 35,4%, rispetto al 33,5% di agosto 2021 quando le immatricolazioni erano state 21.660. Negli otto mesi le vendite di Stellantis sono pari a 317.813 unità, in calo del 23% rispetto allo stesso periodo dello scorso, mentre la quota di mercato è pari al 36,7% rispetto al 38,9% di un anno fa. Sono 5 i modelli del gruppo Stellantis nella top ten di agosto. Fiat Panda si conferma leader della classifica (4.998 unità), seguita, al secondo posto, da Fiat 500 (3.990) e, al terzo, da Lancia Ypsilon (2.830). Al quinto posto Citroen C3 (1.878), seguita, al sesto posto, da Peugeot 208 (1.805).

Related posts

Stabile il tasso di disoccupazione, ma ci sono 46mila occupati in più. Male quella giovanile (23,7%)

Redazione Ore 12

Da Dogane e Monopoli entrate per 73,08 miliardi

Redazione Ore 12

Scuola, Sinopoli (Flc Cgil): “Il peggior inizio possibile”

Redazione Ore 12