Roma Capitale

Traffico di droga tra Lazio e Campania scoperto dalla Guardia di Finanza di Latina

Quattordici misure cautelari sono state eseguite dalla Guardia di Finanza di Latina, nei confronti di presunti appartenenti ad organizzazione dedita dal traffico di droga e radicata tra la Campania ed il Lazio. I provvedimenti restrittivi, emessi dal Gip di Roma, sono stati eseguiti a Minturno (LT), Vairano Patenora (CE), Mantova, Teramo, Isernia, Roma e Napoli. Tra i destinatari della misura cautelare anche una donna. Sei persone sono state condotte in carcere 4 agli arresti domiciliari, 2 con l’obbligo di dimora e 2 con l’obbligo quotidiano di presentazione alla P.G.
Il gruppo criminale indagato, avente base operativa/logistica nella frazione di Gianola e S. Janni di Formia e nella frazione di Scauri di Minturno, è stato ritenuto nell’ordinanza cautelare responsabile di numerose attività illecite finalizzate al conseguimento del controllo diretto ed indiretto, nell’area d’influenza, del traffico di cocaina, hashish e crack proveniente dalla confinante Campania. In tale cornice, le Fiamme Gialle pontine nel corso dell’indagine durata più di un anno hanno accertato che i vertici del sodalizio sono stati i mandanti di azioni di violenza per affermarsi sul territorio, eliminando la concorrenza, e per ottenere il recupero dei crediti vantati nei confronti dei vari pusher. Tale sodalizio è stato capace di gestire un complesso sistema economico illegale, attraverso cui acquisire ingenti ed ingiusti profitti illeciti, mediante i quali garantire la sopravvivenza e la prosperità dell’associazione. Il gruppo malavitoso indagato, è stato in grado di condurre, in brevissimo tempo e con notevole abilità delinquenziale, l’acquisto e la successiva rivendita sul mercato locale di ingenti quantitativi di droga.

Related posts

Selvaggia Lucarelli aggredita dai non vax a Roma. Colpita da una testata

Redazione Ore 12

Bordoni (Lega): Roma Multiservizi, ritirare immediatamente gara ponte per servizio scolastico

Redazione Ore 12

Morto il regista tv Massimo Manni, aveva realizzato “Il processo di Biscardi” e “Otto e mezzo”

Redazione Ore 12