Politica

Tutti i risultati delle amministrative nei grandi centri. Per il Centrodestra è quasi una Caporetto

  

Verona

A Verona, a sorpresa, vince l’ex calciatore della Roma, Damiano Tommasi con il 53, 40%. In questa città gravissima è la sconfitta per Giorgia Meloni che aveva scelto il Candidato e spaccato la coalizione delle destre. Il candidato sul quale al secondo turno dovevano convergere i voti di FI e Lega,  Federico Sboarina, non è riuscito a recuperare. Colpevole la sua rinuncia all’apparentamento con l’ex sindaco della città, Tosi.

 

Alessandria

Netta vittoria del centrosinistra, affiancato in questo caso dal Movimento 5 Stelle, anche ad Alessandria. Il nuovo sindaco è Giorgio Abonante, eletto sindaco con il 54,41% (42,04% al primo turno), mentre il sindaco uscente Gianfranco Cuttica di Revigliasco, del centrodestra, è al 45,59% (40,24% al primo turno).

Cuneo

Anche Cuneo passa con un quasi plebiscito al centrosinistra: eletta sindaca Patrizia Manassero con il 63,31% (46,95% al primo turno). Franco Civallero del centrodestra ha ottenuto solo il 36,69% (19,84% al primo turno).

Monza

Storico sorpasso del centrosinistra anche a Monza, dove trionfa Paolo Pilotto, che ha ottenuto il 51,21% delle preferenze. Al ballottaggio il sindaco uscente Dario Allevi, sostenuto da Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, si è fermato appena al 48,79%. A nulla è servita la “discesa in campo” di Silvio Berlusconi grazie alla storica promozione in A della squadra di calcio del capoluogo brianzolo.

Parma

A Parma vittoria schiacciante per Michele Guerra con il 66,19%, sostenuto dal centrosinistra e dalla Lista Effetto Parma con Pizzarotti. Pietro Vignali, appoggiato dal centrodestra, ha ottenuto invece il 66,19%. Al primo turno Michele Guerra aveva ottenuto il 44,18% mentre Pietro Vignali aveva ottenuto il 21,25%.

Piacenza

A Piacenza sale Katia Tarasconi, sostenuta dal centrosinistra, eletta con il 53,46% dei voti. Secondo i dati del Viminale, quando sono state scrutinate tutte le 108 sezioni, al ballottaggio a Piacenza Tarasconi ha ottenuto il 53,46%, mentre Patrizia Barbieri, del centrodestra, si è fermata al 46,54%. Al primo turno Tarasconi aveva ottenuto il 39,93% mentre Barbieri aveva incassato il 37,72%.

Catanzaro

A Catanzaro netta vittoria di Nicola Fiorita, sostenuto da centrosinistra e Movimento Cinque Stelle: 58,24% dei voti per lui (31,71% al primo turno), che vince contro Valerio Donato, che si è presentato senza simboli ma appoggiato anche da Forza Italia e Lega, e si è fermato al 41,76% (44,01% al primo turno).

I risultati delle elezioni amministrative del 26 giugno: dove vince il centrodestra

Gorizia

Il centrodestra vince invece a Gorizia con la riconferma, con il 52,23% dei voti, del sindaco uscente Rodolfo Ziberna, appoggiato dalle liste Lega Fvg per Salvini Premier, Noi con l’Italia Ziberna Sindaco, Fratelli d’Italia per Ziberna sindaco e Forza Italia Berlusconi per Ziberna. Al ballottaggio ha superato Laura Fasiolo, sostenuta da Laura Fasiolo per Gorizia, Slovenska Skupnost, Gorizia è tua, MoVimento 5 Stelle, Partito Democratico/Demokratska stranka e Noi mi noaltris Go! che si ferma al 47,77%.

Como

Anche a Como al ballottaggio viene eletto Alessandro Rapinese, appoggiato dalla lista Rapinese sindaco, con il al 55,40% (27,32% al primo turno), mentre la candidata sindaca del centrosinistra Barbara Minghetti è al 44,60% (39,4% al primo turno).

Lucca

Vittoria del centrodestra anche a Lucca. Mario Pardini è il nuovo sindaco con il 51,03%, che sconfigge il candidato del centrosinistra Francesco Raspini, che ha ottenuto il 48,97%. Pardini si è unito per il ballottaggio a Fabio Barsanti, ex consigliere comunale di CasaPound e ora sostenuto dalle liste Difendere Lucca, Centrodestra per Barsanti e Prima Lucca-Italexit con Paragone, e il candidato civico Elvio Cecchini.

Barletta

Il nuovo sindaco di Barletta è Cosimo Cannito, candidato del centrodestra, eletto con il 65,03% dei voti (42,27% al primo turno) . Secondo. La sfidante candidata sindaca del centrosinistra Santa Scommegna, si è fermata al 34,97 (36,63% al primo turno).

Frosinone

Anche a Frosinone vittoria del centrodestra con Riccardo Mastrangeli, eletto con il 55,54%, contro Domenico Marzi, candidato del centrosinistra e del M5S, che si ferma al 44,46%.

aggiornamento elezioni amministrative ore 15.03

Related posts

Zingaretti: ‘Sintesi è di Draghi, Pd offrirà i contenuti’

Redazione Ore 12

Durigon lascia, non è più Sottosegretario all’Economia

Redazione Ore 12

Migranti, la ricetta di Piantedosi (Interni) : “Salvezza prima di tutto ma anche fermare viaggi della morte”

Redazione Ore 12