Covid

Vaccino Sputnik, senza l’Ue l’Italia non lo riconoscerà

L’Italia non ha intenzione di riconoscere il vaccino russo Sputnik V contro il coronavirus senza il consenso dell’Ue, ma farà tutto il possibile per accelerare il processo di riconoscimento a livello europeo: lo ha detto a Sputnik l’ambasciatore italiano in Russia, Giorgio Starace. “Sarebbe difficile per noi seguire la strada scelta, ad esempio, dall’Ungheria. Siamo profondamente integrati nell’Unione europea, ne siamo un membro importante e rispettiamo le procedure normative all’interno dell’Unione europea”, ha affermato Starace, rispondendo alla domanda se l’Italia avrebbe riconosciuto lo Sputnik V a livello nazionale. “Ma vorrei sottolineare che faremo tutto il possibile per promuovere una decisione sul riconoscimento dello Sputnik V”, ha aggiunto l’ambasciatore.
aggiornamento vaccino Sputnik del 13 ottobre ore 15.04

Related posts

Figliuolo: “AstraZeneca e Johnson & Johnson anche per che ha meno di 60 anni”

Redazione Ore 12

  Pressing delle Regioni e salto in avanti dei contagi, il Governo si prepara a nuovi interventi

Redazione Ore 12

Sale il tasso di positività. I nuovi contagi al Covid sono 1.394

Redazione Ore 12