Primo piano

Vaiolo delle scimmie, l’Oms: “Rischio moderato: 780 casi in 27 paesi”

Nel periodo compreso tra il 13 maggio e il 2 giugno sono stati confermati in laboratorio 780 casi di vaiolo delle scimmie, identificati in 27 Paesi dove la malattia non è endemica. È quanto emerge dall’ultimo bollettino fornito dall’Organizzazione mondiale della sanità, che valuta come moderato il rischio a livello globale.
Ad oggi, spiega l’Oms, la presentazione clinica dei casi confermati è stata variabile. Molti di quelli descritti presentano lesioni genitali e perianali, febbre, linfonodi ingrossati e dolore durante la deglutizione. I Paesi endemici del vaiolo delle scimmie sono Camerun, Repubblica Centrafricana, Repubblica Democratica del Congo, Gabon, Ghana, identificato solo negli animali, Costa d’Avorio, Liberia, Nigeria, Repubblica del Congo e Sierra Leone. In questi Stati sono 44 i casi confermati, 1.408 quelli sospetti e 66 i decessi.

aggiornamento vaiolo delle scimmie ore 10.34

Related posts

Taniche di olio in cambio di favori, ufficiale giudiziario nei guai a Trani

Redazione Ore 12

Inquinamento, la visita dell’inviato speciale Onu in Italia è un monito per le industrie: “Usino tecnologie per non danneggiare i cittadini”

Redazione Ore 12

Con la pandemia è boom di delitti informatici con frodi e truffe. La denuncia di Libera Boom di incremento dei delitti informatici durante il biennio della pandemia (+39%): primato a Basilicata (+83%), Sardegna (+63%) e Campania (+56%). L’incremento nel 2021 e’ pari al 11% rispetto all’anno precedente. Lo sottolinea l’associazione Libera nel dossier, pubblicato oggi con ‘Lavialibera’, dal titolo ‘La tempesta perfetta 2022. La variante Criminalita”. Per quanto riguarda le truffe e frodi informatiche, emerge ancora dal dossier, i dati rilevano un incremento del 32% nel biennio 2020/21, con punte del +61% in Veneto, +49% in Puglia e +44% in Toscana. L’incremento nel 2021 è pari al 13%.

Redazione Ore 12