Economia e Finanza

Via dalla bolletta elettrica il canone Rai. Per l’Ue è un “onere improprio”

Il governo va verso l’esclusione del canone Rai dalla bolletta elettrica. La decisione dell’amministrazione Draghi intende mantenere l’impegno preso con l’Ue, nell’ambito del Recovery Plan, relativo alla cancellazione degli “oneri impropri” dai costi dell’energia. La norma potrebbe essere inclusa nel disegno di legge sulla concorrenza, che dovrebbe approdare in Consiglio dei ministri giovedì.
Il provvedimento potrebbe però seguire anche un iter parlamentare. La tassa per sostenere la tv pubblica, 9 euro al mese per 10 mesi, nella bolletta era stata introdotta nel 2015 dall’ex premier Matteo Renzi con la Legge di Stabilità.

Related posts

Franco (Economia): “Possibile una crescita oltre il 5,8%”

Redazione Ore 12

Il Pil dell’area Ocse chiude il 2020 con un – 4,9%

Redazione Ore 12

Mercato immobiliare, finalmente tornano i segnali positivi

Redazione Ore 12