Economia e Lavoro

Visco (Banca d’Italia): “Dilemma misure di sostegno, Draghi non ha bacchetta magica”

Ritirare le misure di sostegno all’economia è un problema “molto delicato” e, per risolverlo, al presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi servirebbe probabilmente la “bacchetta magica”. Lo ha detto il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, durante un’audizione in commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario.  Le misure anticrisi, ha spiegato il governatore, come le garanzie pubbliche sui prestiti e le moratorie, sono state “una buona cosa” ma “il problema è che bisogna vedere che succede quando si esce da queste misure: questo è il punto. Noi stiamo continuando a dire come banchieri centrali ai responsabili della finanza pubblica: mi raccomando, l’uscita sia graduale e progressiva, non sia improvvisa e definitiva”. 

“La controparte – ha aggiunto Visco – è la crescita dei debiti pubblici. Per poter contenere quella, nel frattempo, ciò che mettete nell’economia fate in modo che generi capacità di reddito, di crescita e di occupazione. È un esercizio molto complicato e non so se il presidente del Consiglio incaricato avrà la bacchetta magica per risolvere il problema. È molto difficile, però stiamo tutti cercando di lavorare in questo modo”.

Related posts

Produzione Industriale, Confindustria ribalta le previsioni dell’Istat

Redazione Ore 12

Benzine, il peso ‘invisibile’

Redazione Ore 12

I petrolieri inglesi alla conquista dell’eolico

Redazione Ore 12