La guerra di Putin

Zelensky: “La Russia ha perso 40mila uomini”

 

La Russia ha perso quasi 40mila uomini da quando ha avviato l’operazione di invasione dell’Ucraina. A dichiararlo è stato il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky: “Per quattro mesi, lo stato russo non ha fornito ai suoi cittadini alcuna informazione sulle perdite del contingente di occupazione. Silenzio totale. Nulla è stato pubblicato o detto in numerose interviste e discorsi a livello politico e militare. Tuttavia, questo numero è già quasi di 40mila, ovvero il numero di persone che l’esercito russo ha perso dal 24 febbraio. E altre decine di migliaia di persone sono state ferite”, ha affermato il capo dello stato ucraino nel corso del suo ultimo discorso alla nazione.

Related posts

L’intelligence britannica prevede Intensi combattimenti nell’Ucraina orientale

Redazione Ore 12

Dalla Nato non arriveranno all’Ucraina caccia e carri armati

Redazione Ore 12

Il Cremlino esclude la ‘Guerra Totale’ con l’Ucraina. Peskov: “Una sciocchezza”

Redazione Ore 12