Politica

Draghi: “Riapertura della scuola fino alla prima media anche in zona rossa”. Poi la replica a Salvini e Garavaglia su riaperture e vacanze

“Riapertura della scuola fino alla prima media” anche in zona rossa. Così il premier Mario Draghi in conferenza stampa al termine della cabina di regia con i ministri sul prossimo decreto Covid, dove tocca anche il tema delle riaperture e delle chiusure, delle nuove misure, dei vaccini e quello, spinoso, dei sanitari non vaccinati.  Capitolo riaperture e chiusure. Spiega il premier: “Le misure, in un anno e mezzo, hanno dimostrato che non sono campate in aria. E’ desiderabile riaprire. La decisione su cosa riaprire e quando riaprire dipende esclusivamente dai dati che abbiamo a disposizione. Il ministro Garavaglia dice che si può pensare di prenotare le vacanze? Io sono d’accordo con lui, se potessi andare in vacanza lo farei volentieri…”. Per Matteo Salvini è impensabile tenere tutto chiuso? “Pensabile o impensabile dipende solo dai dati che vediamo. Dopo un anno di sofferenza si sa qualcosa di più sulle fonti di contagio, un anno di sofferenza ha mostrato che queste regole non sono campate per aria. E’ desiderabile riaprire, questo lo è anche per me, dopo di che quando, se e come dipende dai dati che abbiamo a disposizione”, aggiunge. “Noi – continua Draghi – faremo un decreto sui dati disponibili oggi e continueremo a seguirli, io non escludo un cambiamento in corso. La situazione è così complessa che va monitorata giorno per giorno, settimana per settimana”. 

Related posts

Richiesta di documenti per l’accesso a bar e ristoranti. Il Garante per la privacy dice sì ai controlli dei documenti d’identità

Redazione Ore 12

FdI, Lega e Forza Italia cancellano il bonus per 18enni. E’ polemica

Redazione Ore 12

Sondaggi, rimonta del centrosinistra. Pd e FdI sono quasi pari, in ripresa i 5Stelle

Redazione Ore 12