Economia e Lavoro

Mutui, il 25% supera l’80% del valore finanziato. Studio Qualis

 

Oggi in Italia circa il 25% dei mutui supera l’80% del valore dell’immobile finanziato. Tali soluzioni – ad elevato loan-to-value – si sono progressivamente affermate nel corso degli ultimi vent’anni, fino ad interessare oggi un mutuo su quattro. Questa la fotografia scattata dall’Osservatorio di Qualis, che ha anche rilevato come, alla maggiore diffusione di queste soluzioni, si sia affiancata dal 2003 una crescita media del loan to value.

Mutui e loan to value

Il Loan to Value è il rapporto tra la somma del mutuo erogato e il valore dell’immobile. Secondo l’Osservatorio Qualis, tale valore per i mutui ad alto LTV è cresciuto in media, negli ultimi 20 anni, del 6,6%. Se infatti nel 2003 il mutuo in media andava a coprire l’88% del valore dell’immobile, nel 2023 la percentuale è salita al 94%. Inoltre, nel ventennio 2003-2023 si registra un aumento dell’importo medio del mutuo, che è passato da 103.000 € nel 2003 a 122.000 € nel 2023.

Chi chiede il mutuo nel 2023

Interessanti anche le evidenze legate all’evoluzione dell’età anagrafica dei mutuatari nel corso del tempo. Se dal 2003 al 2016 i mutui ad elevato LTV hanno finanziato maggiormente i giovani under 36, il 2017 è stato il primo anno in cui i mutuatari sopra i 36 anni hanno raggiunto una quota maggiore. Una tendenza poi bilanciatasi nel corso degli ultimi due anni, con una penetrazione del target over 36 che ha pareggiato il target giovani. Questi dati rispecchiano un aspetto sociale rilevante per cui, in Italia come in altri Paesi europei, si assiste a un aumento medio dell’età di accesso alle fasi importanti della vita, come l’acquisto della casa: dal 2003 si è infatti registrata una crescita dell’età media dei mutuatari, particolarmente accentuatasi nell’ultimo decennio (+11,4%) e che quest’anno ha toccato i 38 anni. Se la penetrazione dei mutui ad elevato LTV è diminuita tra i più giovani, è anche vero che, tra il 2020 e il 2023, questo target ha ricevuto importi di mutuo più alti rispetto agli over 36, a conferma di una crescente domanda di questo target.

Dove abita chi chiede il mutuo in Italia

In merito alla distribuzione geografica dei mutui ad alto LTV, nel corso del ventennio 2003-2023, questi si sono concentrati soprattutto nelle regioni del Nord Italia – che ad oggi erogano più della metà di questi finanziamenti – mentre negli ultimi dieci anni si è registrata una crescita del 55,5% nelle regioni del Centro Italia, equiparando il Sud in termini di erogazioni. Guardando nello specifico al target under 36, le regioni che dal 2003 hanno erogato maggiormente ai giovani sono Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Toscana e Veneto.

Related posts

Visco (Banca d’Italia): “La guerra in Ucraina lascerà profonde ferite sociali ed economiche”

Redazione Ore 12

Satelliti, Hales Alenia Space primo contraente nella costruzione della costellazione Lighspeed

Redazione Ore 12

Made in Italy: a Montecarlo gli Euromed Awards 2023

Redazione Ore 12