Roma Capitale

Nasconde hashish nel comodino della sua cameretta, pusher minorenne arrestato dai Carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Pomezia hanno arrestato, in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un ragazzo di 17 anni originario di Roma. Nella serata di ieri, durante uno dei quotidiani servizi perlustrativi finalizzati alla prevenzione dei reati nel centro abitato di Pomezia, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno notato in piazza Bellini un veicolo con a bordo il 17enne, già conosciuto alle forze dell’ordine, in compagnia di altre tre persone. Alla vista dei militari il veicolo ha accelerato la propria andatura per tentare di allontanarsi, ma è stato subito fermato. All’atto del controllo, il minorenne è stato sorpreso in possesso di 260 euro in contanti di cui non ha saputo giustificare la provenienza, motivo per cui è stato accompagnato presso l’abitazione dei genitori, dove i Carabinieri hanno deciso di effettuare più approfondite verifiche. Durante la perquisizione, nella camera del ragazzo, sono state rinvenute 74 dosi di hashish pronte per la vendita, nascoste nel comodino. Il giovane pusher è stato quindi arrestatoed accompagnato presso un centro di accoglienza per minori di Roma, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

Related posts

La “Codeway” per promuovere la Cooperazione internazionale

Redazione Ore 12

Ostia, arrestato per aver ridotto in schiavitù la compagna. La giovane donna romana subiva continue violenze e veniva costretta a prostituirsi

Redazione Ore 12

Settebagni, furto di gasolio agricolo in uno stabilimento, due arresti dei Carabinieri

Redazione Ore 12