Uncategorized

Pace in Ucraina, flash mob della Comunità di Sant’Egidio in Campidoglio

Non si deve fermare la protesta contro la guerra e la volontà di far vincere la pace per il bene dell’Ucraina e del mondo intero. Dopo il successo della manifestazione di venerdì 4 marzo in piazza Vittorio, a cui hanno partecipato migliaia di studenti delle superiori, continua la mobilitazione dei Giovani per la Pace, movimento giovanile della Comunità di Sant’Egidio. Lunedì 7 marzo 2020, è stata la volta degli studenti delle scuole medie inferiori in piazza del Campidoglio, a Roma. Ad aprire lamanifestazione la conferenza “Sì alla pace, no alla guerra!” con interventi di Paolo Impagliazzo, esperto in processi di pace della Comunità di Sant’Egidio e Lea Polgar, scampata alla deportazione degli ebrei, insieme ad alcune voci e testimonianze dalla Siria e dall’Ucraina e il saluto del sindaco di Roma, Roberto Gualtieri. I Giovani per la Pace hanno concluso l’incontro con un flash mob sulla scalinata del Campidoglio. Nel corso della manifestazione è stata rilanciata la proposta di esibire un fazzoletto/foulard bianco per aderire, con questo gesto simbolico, alla richiesta di un immediato cessate il fuoco e della fine delle ostilità.

Related posts

Pd: nuovo Codice Appalti non convince, testo contiene criticità

Redazione Ore 12

Eitan, indagato per rapimento il nonno del bambino

Redazione Ore 12

Edilizia, l’aumento dei prezzi delle materie prime fa lievitare i costi nel comparto. Ci sarà un intervento del Governo

Redazione Ore 12