Roma Capitale

Papa, nessun silenzio può essere accettato Pedofilia e abusi non sono negoziabili

“Nessun silenzio o occultamento può essere accettato in tema di abusi. Questa non è materia negoziabile”. Così Papa Francesco ricevendo i partecipanti al primo incontro nazionale dei referenti territoriali del Servizio nazionale Cei per la tutela dei minori e degli adulti vulnerabili. Il Pontefice ha esortato a “perseguire l’accertamento della verità e il ristabilimento della giustizia all’interno della comunità ecclesiale, anche se tali comportamenti non sono considerati reati per la normativa dello Stato, ma lo sono per normativa canonica”. Per “prevenire tali azioni di male” occorre “una costante attività di formazione”. “Questo è importante anche al di fuori del nostro mondo ecclesiastico” – ha spiegato Francesco. “Secondo le statistiche mondiali, il 42-46% degli abusi si fanno in famiglia o nel quartiere. Zitto, si copre tutto: gli zii, i nonni, i fratelli, tutto… Poi il mondo dello sport, poi nelle scuole e così via”.

“La ‘cura’ delle ferite è anche opera di giustizia. Proprio per questo è importante perseguire coloro che commettono tali crimini, ancor più se in contesti ecclesiali” – lo ha sottolineato Papa Francesco ricevendo i partecipanti al primo incontro nazionale dei Servizi e dei Centri di ascolto territoriali per la tutela dei minori e dei più vulnerabili promosso dalla Cei. “E loro stessi – ha ribadito il Pontefice – hanno il dovere morale di una profonda conversione personale, che conduca al riconoscimento della propria infedeltà vocazionale, alla ripresa della vita spirituale e all’umile richiesta di perdono alle vittime per le proprie azioni”. “Solo percorrendo la strada del custodire e dell’ascoltare è possibile curare. In questo tempo si è diffusa la cultura dello scarto, al contrario di ciò che dice il Vangelo; le nostre comunità devono essere una salutare provocazione per la società, nella loro capacità di farsi carico degli errori del passato e di aprire percorsi nuovi” – ha aggiunto Francesco.

Related posts

ROMA – CONTROLLI MIRATI DEI CARABINIERI NELLE PERIFERIE DELLA CAPITALE. 11 PERSONE ARRESTATE E ALTRE 5 DENUNCIATE. SANZIONI ANCHE A DUE ESERCIZI COMMERCIALI.

Redazione Ore 12

COLLEFERRO – CONTROLLI DEI CARABINIERI NELLE ZONE DELLA MOVIDA. QUATTRO PERSONE DENUNCIATE E DUE LOCALI SANZIONATI.

Redazione Ore 12

Don Bosco, gestiva una fiorente attività di spaccio dalla camera da letto. Arrestato dai Carabinieri

Redazione Ore 12