Roma Capitale

Partecipazione, è online l’albo delle reti civiche di Roma Capitale

È online, nella sezione Partecipa, l’“Albo della cittadinanza attiva e delle reti civiche” di Roma Capitale, una piattaforma che nasce per dare riconoscimento e visibilità alle associazioni, alle realtà di base e alle organizzazioni sociali della Capitale.

 

In qualunque momento dell’anno le realtà associative, le fondazioni, i comitati, i soggetti del volontariato, gli organismi di rappresentanza, i cittadini e le cittadine attive, organizzati in gruppi formali e informali, potranno iscriversi all’Albo attraverso la compilazione di un apposito form online, specificando alcune caratteristiche soggettive e gli ambiti di intervento.

 

In questo modo si punta a realizzare e aggiornare una mappatura della cittadinanza attiva della Capitale, facilmente consultabile online, per promuovere attività di collaborazione e partecipazione nelle politiche dell’Amministrazione.

 

Finalmente Roma dispone di un Albo cittadino della cittadinanza attiva e delle reti civiche, uno strumento tanto atteso quanto fondamentale per censire e mettere a sistema le innumerevoli energie sociali che assumono la forma di associazioni, comitati, fondazioni, volontariato, Terzo Settore con l’obiettivo di facilitare azione, collaborazione, partecipazione, coprogettazione e coprogrammazione in un’ottica policentrica e diffusa commenta Andrea Catarci, assessore alle Politiche del Personale, al Decentramento, Partecipazione e Servizi al Territorio per la città dei 15 minuti.

 

I processi partecipativi che saranno attivati dalle strutture capitoline, sia centrali che municipali, come quelli spontaneamente nati nel tessuto sociale, potranno avvalersi delle informazioni inserite per ampliare la conoscenza del territorio urbano e aumentare le interazioni con le realtà che lo animano oltre che per attivare il confronto e il dialogo con l’Amministrazione: si pensi a quanto possano trarne giovamento i soggetti impegnati nei patti di collaborazione sui Beni Comuni, nei percorsi di rigenerazione urbana e ambientale, nella coprogrammazione e coprogettazione di spazi e servizi in ambito urbanistico, sociale, culturale, trasportistico, ecc. Grazie all’Albo, in ultimo ma non per ultimo, le associazioni potranno avere visibilità e riconoscibilità e la cittadinanza avrà a disposizione un elenco sempre aggiornato delle realtà attive sul proprio territorio. Un ringraziamento sentito va alla U.O. Partecipazione del Dipartimento Decentramento, Servizi Delegati e Città in 15 minuti che ha lavorato al progetto, al Dipartimento di Trasformazione Digitale e alla Direzione Comunicazione Istituzionale del Gabinetto, per lo sviluppo e la creazione dell’interfaccia” conclude Catarci.

Related posts

Roma: al via il palio contemporaneo “Giochi Senza Quartiere”

Redazione Ore 12

Termosifoni a Roma, a quando l’accensione degli impianti?

Redazione Ore 12

SUPERAMENTO CAMPI ROM, LA GIUNTA APPROVA IL PIANO D’AZIONE CITTADINO. FUNARI: INAUGURIAMO UN NUOVO METODO DI LAVORO

Redazione Ore 12