Regioni

Regione Umbria. Canoni acque minerali, quest’anno verranno redistribuite risorse per 534mila euro ai Comuni per interventi valorizzazione e riqualificazione urbana

La Giunta Regionale ha approvato il Programma degli interventi finalizzati alla salvaguardia e alla tutela delle risorse idriche, nonché alla valorizzazione e alla riqualificazione ambientale e urbana dei territori interessati da concessioni di acqua minerale, previsto dalla Legge regionale 22/2008 e dal relativo Regolamento di Attuazione n. 3/2019, che normano le attività di Concessione e di utilizzo delle acque minerali e termali della Regione Umbria.

Nel rispetto dei principi generali della normativa e delle disponibilità del Bilancio Regionale, sono in arrivo risorse importanti per i Comuni con sorgenti oggetto di concessione per lo sfruttamento di acque minerali, pari a 534mila euro, equivalenti a circa il 30% dei diritti versati dalle aziende imbottigliatrici. La distribuzione è avvenuta proporzionalmente a quante risorsa le aziende che insistono nel territorio prelevano.

La Giunta regionale ha approvato in questi giorni le proposte presentate da 8 Comuni (Gualdo Tadino, Gubbio, Nocera Umbra, San Gemini, Scheggia e Pascelupo, Cerreto di Spoleto, Sellano ed Acquasparta) e le risorse sono state assegnate a seguito della presentazione da parte dei comuni degli Studi di Fattibilità relativi ad interventi finalizzati alla salvaguardia e alla tutela delle risorse idriche, nonché alla valorizzazione e all’eventuale riqualificazione ambientale e urbana del territorio. Quest’anno l’assegnazione dei contributi ha interessato la totalità dei comuni aventi diritto essendoci stata una piena partecipazione.

 

Il programma degli interventi approvato riguarda:

 

– Gualdo Tadino: lavori di riqualificazione e valorizzazione dei Giardini Pubblici di Viale Don Bosco – importo concesso 160.200 euro;

– Gubbio: lavori per il Parco torrente Zappacenere; lavori per la “Casa per anziani Madonna dei perugini” e valorizzazione dei parchi extraurbani – Importo concesso 60.100 euro;

– Nocera Umbra: restauro delle fontane storiche, fontanili, lavatoi e valorizzazione dei percorsi della città delle acque – importo concesso 69.700 euro;

– San Gemini: realizzazione di un percorso pedonale presso Parco del Colle – importo concesso 69.100 euro;

– Scheggia e Pascelupo: valorizzazione e riqualificazione dell’area verde in località Pietragrossa – importo concesso 34.500 euro;

– Cerreto di Spoleto: realizzazione del parcheggio e camminamenti a servizio del plesso scolastico del capoluogo di Cerreto di Spoleto – importo concesso 103.000 euro;

– Sellano: riqualificazione dell’area in località Moino in adiacenza al Fosso delle Rote e restauro della fontana del Parco della Pace – importo concesso 26.700;

– Acquasparta: messa in sicurezza delle fognature e sistemazione del piazzale presso il Parco dell’Amerino – importo concesso 11.000 euro.

Related posts

Per il Porto di Brindisi disco verde al progetto Costa Morena e Sant’Apollinare

Redazione Ore 12

Finanziamenti agricoltura da Regione Calabria, altri 48 milioni di anticipi delle misure Psr a superficie

Redazione Ore 12

Regione Lombardia ha una nuova legge ‘per’ i GIOVANI e ‘con’ i GIOVANI!

Redazione Ore 12