Roma Capitale

Rifiuti, Trabucco (Cg): “ Fondamentale potenziare Nad e incrementare le foto-trappole nei punti critici della Capitale”

Abbiamo presentato in questi giorni una mozione che prevede di potenziare il Nucleo Ambiente e Decoro della Polizia Locale di Roma Capitale per dargli la giusta centralità. Grazie all’impegno del NAD, infatti, abbiamo visto negli anni una serie di successi nella lotta allo sversamento illegale di rifiuti per le strade della nostra città. – dichiara il Capogruppo della Lista Civica Gualtieri Sindaco Giorgio Trabucco – Abbiamo inoltre richiesto l’installazione di nuove fototrappole in punti sensibili della città.

 

Nell’anno 2021 abbiamo visto come l’impiego di tali dispositivi, soprattutto quelli di tipo ad infrarossi, che non necessitano di collegamento all’energia elettrica e che permettono ottime riprese anche notturne, sia utile per elevare sanzioni da parte del Nucleo Ambiente e Decoro della Polizia Locale di Roma Capitale.

 

Lo sversamento illegale di rifiuti crea non solo dei danni ambientali e di tipo sanitario, quando questi ultimi riguardano delle sostanze pericolose, ma anche di tipo economico, visti i costi che l’Amministrazione deve prevedere per rimuoverli tramite procedure extra tari. Il potenziamento del NAD e l’impiego delle fototrappole potranno aiutare a contrastare il fenomeno, come dimostrano i dati riportati dalla Polizia Locale.

 

Preme ricordare, inoltre, che il potenziamento del NAD risulta necessario soprattutto nell’ottica di promozione del decoro del nostro territorio e del rispetto delle regole.

 

Sempre a tal proposito – prosegue il consigliere Trabucco – nella proposta si impegna la Giunta ad eseguire una mappatura delle aree più a rischio sversamento illecito di rifiuti da realizzarsi in collaborazione con Ama e la Polizia Locale per poi installarvi le fototrappole.

 

Nessuno spazio a chi si muove nell’illegalità, come più volte ribadito, la nostra Amministrazione combatterà chi commette illeciti con ogni mezzo, ricordo che chi sversa rifiuti può ricevere una sanzione fra 300 e 3000 euro, raddoppiata se questi sono pericolosi”, conclude Trabucco.

 

 

 

 

Related posts

Acqua pubblica di Roma Capitale, nuova versione per l’app Waidy

Redazione Ore 12

Furti nella Capitale, giro di vite dei Carabinieri con sei arresti in poche ore

Redazione Ore 12

Rivoluzione Giubileo, parte il cantiere a ridosso di Castel Sant’Angelo

Redazione Ore 12