Roma Capitale

Giubileo 2025, Decreto del Governo. Gualtieri: “Con questo provvedimento Roma sarà pronta”

“Il decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri è un nuovo importante passaggio nel percorso condiviso tra diversi livelli istituzionali verso il Giubileo del 2025. Ringrazio il Presidente del Consiglio Draghi, il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili Enrico Giovannini e tutto il Governo per questo provvedimento fondamentale che consente alla Capitale di farsi trovare pronta a un appuntamento di rilevanza mondiale e di straordinaria importanza spirituale. Per assicurare la realizzazione nei tempi previsti delle opere pubbliche funzionali al Giubileo, il Decreto prevede procedure accelerate, sul modello Pnrr, facilitando la realizzazione dei lavori”. Così il commento del sindaco di Roma Roberto Gualtieri agli esiti dell’approvazione in CdM del pacchetto Mims in vista del Giubileo 2025.
Inoltre, continua Gualtieri, “potrà proseguire la proficua collaborazione già avviata da Roma Capitale con Anas, per realizzare nuovi interventi di messa in sicurezza, manutenzione, sviluppo e riqualificazione di molte strade importanti della città. Il Decreto determina poi una svolta importante sul tema del trasporto pubblico locale, e a Roma consente di garantire la continuità del servizio delle linee B e C della Metropolitana, con un numero sufficiente di treni e definendo contestualmente un cronoprogramma puntuale sulle manutenzioni non fatte negli anni passati. Infine, il Decreto prevede anche nuove norme per potenziare alcuni grandi aeroporti italiani e migliorarne la sostenibilità, a partire da Roma-Fiumicino, anche in vista dell’aumento del traffico aereo legato al Giubileo”.  Nel decreto Trasporti, si prevedono misure di accelerazione delle procedure per la Valutazione di impatto ambientale (Via), degli interventi delle Soprintendenze,e degli affidamenti dei lavori per assicurare la realizzazione nei tempi previsti delle opere e dei lavori necessari.
Nel pacchetto che riguarda il miglioramento della mobilità e della viabilità, inoltre, sono state previste le proroghe fino a un anno ai termini per le manutenzioni ai treni delle metro B e C, come già ottenuto per la metro A, per riportare i convogli oggi fermi sui binari ed evitare serrate e disservizi. “Ringraziamo il Governo e il Mims per l’approvazione di un Decreto ricco di norme che aiutano i comuni, in particolare il settore della mobilità e dei trasporti, a semplificare le procedure e a rendere più agevole il raggiungimento degli obiettivi”, reagisce in una nota Eugenio Patanè, assessore alla Mobilità di Roma Capitale.  “Di assoluta importanza per i convogli delle Linee B e C della metropolitana di Roma – aggiunge Patanè – è la norma inserita nel Dl che, accogliendo le nostre richieste, prevede la possibilità di prorogare la revisione dei treni in scadenza tenendo in capo all’esercente la responsabilità di fare un’analisi dei rischi e accertare la capacità dei convogli a proseguire il servizio”. “Sotto la responsabilità dell’esercente – spiega ancora – si ha la possibilità di analizzare minuziosamente lo stato dei treni, prevedendo un cronoprogramma serrato delle revisioni intermedie e generali, e viene dunque garantita la continuità del servizio e la sicurezza totale delle linee B e C della Metropolitana”. Per quanto, invece, concerne le sanzioni fino a 500mila euro previste dal Dl per i gestori dei servizi di trasporto pubblico locale e dei servizi ferroviari regionali, in caso di mancata o ritardata manutenzione, fonti dell’assessorato capitolino le interpretano come un “atto dovuto” a fronte delle proroghe. Per il bilancio di Atac eventuali multe sarebbero di forte impatto, e quindi si punta a rafforzare i controlli, avendo, però, il tempo sufficiente a effettuare le manutenzioni senza ulteriori disagi per cittadini e turisti.

Related posts

Lazio: virus hiv, a Roma il primo presidio regionale

Redazione Ore 12

Raccolta rifiuti ingombranti, domenica 15 torna “Il tuo quartiere non è una discarica” nei Municipi dispari

Redazione Ore 12

Farmacap-Roma, nessun passo in avanti e Pd e Lista Civica portano la questione in Aula Giulio Cesare

Redazione Ore 12