Economia e Lavoro

Green Pass, Coldiretti: “3,6 mln al lavoro per garantire cibo a tutti”

 

Sono 3,6 milioni gli italiani al lavoro per garantire l’arrivo delle forniture alimentari sui banchi di negozi, mercati e supermercati dove possono entrare anche i non vaccinati perché non è previsto l’obbligo di green pass. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti in riferimento all’elenco delle attività primarie cui si potrà accedere senza certificazione verde anti-Covid. Una misura che – sottolinea la Coldiretti – assicura la disponibilità di un bene essenziale come il cibo anche a quanti non dispongono del super green pass rafforzato che è, peraltro, obbligatorio, per mangiare in bar, ristoranti, pizzerie e agriturismi. Il cibo sulle tavole degli italiani – sottolinea la Coldiretti – è garantito ogni giorno da 740mila aziende agricole, 70mila industrie alimentari e 230mila punti vendita al dettaglio, particolarmente esposti al rischio contagio. Una rete diffusa lungo tutto il territorio che – conclude la Coldiretti – rappresenta la prima ricchezza dell’Italia per un valore di 575 miliardi di euro con un aumento del 7% rispetto all’anno precedente nonostante le difficoltà legate alla pandemia.

Related posts

Gattinoni (Federazione turismo organizzato): “La burocrazia blocca le domande di Fis, dipendenti senza stipendio”

Redazione Ore 12

Lavoratori call center ex Alitalia, in 543 saranno assunti da Almaviva entro due anni

Redazione Ore 12

Con pandemia, guerra e bolletta energetica la filiera ha perso 50 miliardi di euro di fatturati. L’analisi di Coldiretti e Confcommercio   Turismo, solo macerie

Redazione Ore 12