Esteri

Libia, non c’è accordo al Forum di Ginevra. Le posizioni tra le parti restano distanti

I membri del Forum di dialogo politico libico non hanno raggiunto un accordo sul quadro costituzionale per le elezioni fissate per il prossimo 24 dicembre. Lo ha annunciato il coordinatore della missione Onu in Libia (Unsmil), Raisedon Zenenga, dopo giorni di negoziati a Ginevra sotto egida Onu.
“Il popolo libico sarà certamente deluso perchè vuole avere l’opportunità di esercitare il proprio diritto democratico nelle elezioni presidenziali e parlamentari del 24 dicembre. Questo non è di buon auspicio per la credibilità e la futura rilevanza del Forum di dialogo politico libico – ha detto Zenenga chiudendo la sessione di lavoro – vi invito a continuare a consultarvi per arrivare a un compromesso praticabile e per rafforzare ciò che vi unisce”. Il premier del governo di unità nazionale libico, Abdul Hamid Dbeibah, ha quindi lanciato un appello perchè “tutti i partiti nazionali e la missione delle Nazioni Unite” si assumano le proprie responsabilità e diano “priorità all’interesse nazionale”, concordando “una formula che assicuri lo svolgimento delle elezioni in tempo e che consenta al popolo libico di esercitare il proprio diritto di voto”.

Related posts

G20 sull’Afghanistan, Draghi detta la linea. Evitare una catastrofe umanitaria

Redazione Ore 12

Libertà di informazione, nel mondo un 2021 da dimenticare. Il caso del Myanmar

Redazione Ore 12

+++ Crimea, Ucraina: “Cacceremo soldati russi”. Sale tensione Kiev – Cremlino +++

Redazione Ore 12