Esteri

Maxi-sentenza di morte in Bangladesh, condannati in 20 per l’omicidio di uno studente

 

Un tribunale del Bangladesh ha condannato venti persone alla pena capitale, per la morte nel 2019 di uno studente che aveva criticato il governo sui social network. Lo ha riferito il procuratore alla Afp. Il corpo del giovane, Abrar Fahad, 21 anni appena, fu ritrovato esanime nel dormitorio universitario poche ore dopo che aveva criticato il premier, Sheikh Hasina, per aver firmato un accordo per la condivisione delle acque territoriali con l’India. Il ragazzo era stato picchiato con una mazza da cricket e altri oggetti contundenti per sei lunghe ore da una banda di 25 colleghi universitari nel dormitorio della Bangladesh University of Engineering and Technology di Dacca. I componenti della banda erano tutti membri della Bangladesh Chhatra League, il ramo universitario della Lega Awami, il partito al potere. Degli assalitori, cinque sono stati condannati all’ergastolo.

Related posts

Conflitto Israele-Palestina, per l’Unicef uccisi in 11 giorni 67 bambini

Redazione Ore 12

Italiano linciato in Honduras, ci sono i primi quattro fermi

Redazione Ore 12

Le accuse di Biden a Putin fanno scattare la reazione russa, richiamato l’Ambasciatore

Redazione Ore 12