Covid

Per i guariti da Covid, una sola dose dai sei mesi dalla guarigione e non oltre i 12 mesi

(Red) Per i guariti dal Covid basterà una sola dose di vaccino entro un anno. Lo annuncia il ministero della Salute con la circolare, firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza, di aggiornamento delle indicazioni sulla vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un’infezione da Sars-CoV-2.L’indicazione è chiara: “Purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro i sei mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione”. E’ quanto si legge in una nuova circolare del ministero della Salute. Intanto governo e Regioni trattano sui nuovi parametri per le misure di contenimento. “E’ possibile considerare la somministrazione di un’unica dose di vaccino anti-SarsCoV-2/Covid-19 nei soggetti con pregressa infezione da Sars-CoV-2 (decorsa in maniera sintomatica o asintomatica), purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione”, si legge nella circolare. Per quanto riguarda invece i soggetti con condizioni di immunodeficienza, “primitiva o secondaria a trattamenti farmacologici, in caso di pregressa infezione da coronavirus, resta valida la raccomandazione di proseguire con la schedula vaccinale completa prevista”, si legge ancora nella circolare.

Related posts

Allarme dell’Ecdc: “La pandemia può peggiorare con il prossimo periodo festivo”

Redazione Ore 12

Misure anti-Covid, il Viminale stringe i cordoni della sicurezza

Redazione Ore 12

Covid-19, Italia: 7.351 nuovi contagi su 179.278 tamponi e 258 morti nelle ultime 24 ore

Redazione Ore 12