Roma Capitale

Politiche Abitative, Raggi (M5S): “Durante mia sindacatura lotta serrata e spietata all’abusivismo e all’illegalità, Gualtieri scelga da che parte stare”

Quanto dichiarato del sindaco Gualtieri alla troupe di Fuori dal Coro è a dir poco sconcertante e del tutto contrario al vero.

Ma mistificare la realtà non gli servirà a nulla, dal momento che l’unica cosa che conta sono i fatti. E i fatti parlano chiaro. Durante la mia sindacatura ho dichiarato guerra all’abusivismo in ogni sua forma e, per la prima volta, sono state abbattute le abitazioni simbolo dell’illegalità su Roma, vale a dire le villette della vergogna dei Casamonica.

Sempre durante la mia sindacatura, ho avviato faticosamente le interlocuzioni con l’INPS – e non solo –  per reperire nuovi alloggi da mettere a disposizione di chi attende una casa popolare e ho iniziato a ordinare le perizie per poterne determinare il prezzo, circostanza che oggi consente all’attuale Sindaco di vantarsi di tali alloggi.

Sempre nello stesso periodo, insieme alla Prefettura, abbiamo sgomberato numerosi palazzi occupati ma mai e poi mai abbiamo pensato di regalare una casa popolare a ogni occupante come invece ha fatto questa Giunta che si vanta di aver regalato oltre 200 case agli occupanti abusivi togliendola, di fatto, a chi ne aveva diritto.

Al contrario dell’attuale Sindaco, che ha inteso sostenere l’abusivismo su Roma con una direttiva a dir poco sconcertante e che difende gli indifendibili rapporti di un suo assessore con il leader degli abusivi, ho sempre perseguito con fermezza e fierezza ideali di legalità e giustizia sociale anche a costo di mettermi contro clan come gli Spada, i Fasciani, i Marando e compari, perchè questo è quello che deve fare un Sindaco che decide di servire lo Stato e non chi, al contrario, si professa Anti-Stato.

Nessuno prima di noi ha combattuto in maniera così veemente e determinata l’illegalità nel nostro territorio e anche questo è un dato di fatto incontrovertibile.

Vuole tutelare i più fragili? Riattivi il conto del Microcredito da noi aperto nel 2020, con il quale sono stati dati aiuti concreti e veloci evitando che centinaia di persone finissero in mano agli usurai.

Sono tante le cose da fare e tanti gli interlocutori da ascoltare, ma certamente tra loro non dovrebbero esserci quelli che alzano la voce e minacciano come, invece, è accaduto in quelle chat vergognose.

Gualtieri scelga, una volta per tutte, da che parte stare. I romani onesti, a questo punto, hanno il diritto di sapere”.

Lo dichiara, in una nota, l’ex sindaca di Roma e consigliera capitolina

M5S Virginia Raggi.

Related posts

Il Lazio torna giallo, torna l’incubo assembramenti. Gravi episodi nella Capitale. Gli appelli di Zingaretti e della Raggi

Redazione Ore 12

BOTTICELLE, FERRARO (CG): INDISPENSABILE LEGGE NAZIONALE PER ABOLIRLE

Redazione Ore 12

Dalla questione sociale al rilancio della città Sinistra Civica Ecologista presenta le sue proposte per Roma

Redazione Ore 12