Esteri

Razzo cinese fuoricontrollo dovrebbe cadere sulla terra il 9 di maggio

Un razzo cinese rientrerà in maniera incontrollata sulla Terra. È pericoloso? “Sulla base degli ultimi dati forniti dall’Agenzia Spaziale Italiana, al momento la previsione di rientro sulla terra è fissata per il prossimo 9 maggio, con un’ampia finestra di incertezza. Non è quindi ancora possibile escludere la remota possibilità che uno o più frammenti del satellite possano cadere sul nostro territorio”, fa sapere la Protezione civile, che ieri sera ha tenuto un tavolo tecnico con l’Asi (Agenzia Spaziale Italiana), un membro dell’ufficio del Consigliere militare della Presidenza del Consiglio, rappresentati del Ministero dell’Interno – Dipartimento dei Vigili del Fuoco, della Difesa – Coi e degli Esteri, Enac, Enav, Ispra e la Commissione Speciale di Protezione civile della Conferenza delle Regioni. Il razzo cinese sotto osservazione è il lanciatore PRC CZ5B, noto come Lunga Marcia 5. Quello in caduta verso la Terra è il suo secondo stadio. Il lanciatore è partito lo scorso 29 aprile con a bordo Thiane, il primo modulo della futura stazione spaziale cinese. È davvero in ‘caduta libera’? Non proprio, spiega Ettore Perozzi, responsabile dell’Ufficio per la Sorveglianza Spaziale dell’Agenzia spaziale italiana.

Related posts

+++Gaza, Israele dice di sì al cessate il fuoco. L’Egitto garantisce per Hamas+++

Redazione Ore 12

Nato, Castaldo: “Minacce internazionali sempre più numerose”

Redazione Ore 12

Caso Eitan, il ministero della Giustizia italiano su l’estradizione del nonno: “Israele non la concede per i suoi cittadini”

Redazione Ore 12