Esteri

Strage in Colorado, il killer è un 21enne di origini siriani e con disturbi mentali

L’autore della strage in un supermercato di Boulder in Colorado, costata la vita a 10 persone, è il 21enne di origini siriane, Ahmad Al Aliwi Alissa. Il giovane aveva acquistato l’arma d’assalto, un fucile semiautomatico, solo 6 giorni prima. Secondo il fratello Ali, Ahmad potrebbe aver sofferto di disturbi mentali e aver subito bullismo. Joe Biden: “Come presidente, userò tutte le risorse a mia disposizione per tenere gli americani al sicuro”.  

Ali ha quindi raccontato ai media americani che Ahmad “non era particolarmente religioso, né interessato alla politica. Non l’ho mai sentito invocare la violenza”. Tuttavia era stato condannato a un anno di reclusione nel 2018 per aver aggredito un compagno di classe, nella Arvada West High School. Ahmad, inoltre, avrebbe sofferto di manie di persecuzione e non si sarebbe integrato nella comunità scolastica, nonostante facesse parte della squadra di wrestling. E’ nato in Siria ma ha vissuto gran parte della sua vita negli Usa. Rimasto ferito nella sparatoria, è stato operato ad una gamba e trasferito in carcere. Su di lui ora pendono dieci capi di imputazione per omicidio di primo grado: accuse da ergastolo. Il giovane è entrato nel negozio e ha cominciato a sparare prendendo la mira, mentre i clienti cercavano riparo o fuggivano nel panico. 

Related posts

Alleanza contro Cina, Francia a Ue: “Parigi non può più fidarsi dell’ Australia”

Redazione Ore 12

Le posizioni dei populisti e del centro destra italiano. Meloni e la Lega danno ragione alla Corte Polacca. Forza Italia si schiera con gli europeisti

Redazione Ore 12

Afghanistan, militari cinesi nell’ex base militare americana di Bagram. Drammatico il bilancio dell’attentato alla Moschea di Kabul

Redazione Ore 12