Cultura, Arte e Libri

Torna nella Capitale il Pigneto Film Festival

 

“Il cinema di quartiere con uno sguardo sul mondo”: è il Pigneto Film Festival, rassegna dedicata alla cinematografia italiana e internazionale che anima uno dei quartieri più underground della Capitale.
Teatro di scene memorabili del cinema italiano firmato, tra i tanti, da Rossellini, Visconti, De Sica e Pasolini, il Pigneto dal 18 settembre torna ad essere il ‘set’ della quinta edizione della manifestazione.
Protagonisti a Roma Est filmmaker provenienti da tutto il mondo: Heloise Wilson dalla Francia, Joaquín Olaya Mesa dalla Colombia, Leo Cernic dalla Slovenia e due giovani registe: Valery Stoianova dall’Ucraina e Anastasia Shikina dalla Russia. I cinque filmmaker saranno impegnati per sei giorni di riprese all’interno del Pigneto, così da raccontarlo in un’opera audiovisiva. Ognuno di loro dovrà realizzare un corto su un tema lanciato solo il giorno prima delle riprese, le opere saranno poi esaminate da una giuria tecnica che assegnerà pubblicamente il premio al vincitore. Largo Venue, Cinema Aquila, Cinema Avorio, Necci, Nero Gallery e Fortezza Est saranno invece il punto di riferimento per anteprime, proiezioni, mostre e incontri con autori e attori.

I PROGETTI DA NON PERDERE

La sezione ‘Green Zone’ (che vede quest’anno la nuova collaborazione con Greenpeace) è il contenitore per tutti i progetti a tematica ambientale. In programma nel primo giorno di Festival al Cinema Aquila ‘Microplastics Inside Make-Up’ diretto da Matteo Rovere; martedì 20 settembre si continua con ‘Be my voice’ di Nahid Persson, documentario proiezione in collaborazione con Amnesty International e Amleta che racconta la storia di Masih Alinejad. La giornalista e attivista ha esortato le donne iraniane a ribellarsi contro l’hijab forzato sui social media, il suo appello all’azione è diventato uno dei più grandi atti di disobbedienza civile nell’Iran di oggi. Ancora, interessante per il suo valore politico, sarà l’appuntamento di mercoledì 21 con la proiezione di ‘Quo Vadis Aida’, diretto da Jasmila Žbanic. Presentato in concorso alla 77esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e candidato all’Oscar come miglior film internazionale ai premi Oscar 2021, si tratta del primo film a trattare direttamente del massacro di Srebrenica. Nel weekend invece, venerdi 23 e sabato 24, torna ‘The winnerIS‘, una selezione dei migliori corti in arrivo dai festival gemellati, che riunirà a Roma i direttori artistici delle più importanti rassegne nazionali e internazionali tra cui quelle di Clermont-Ferrand Film Festival e il Sarajevo Film Festival. Tra le proiezioni di lungometraggi in calendario al Cinema Aquila ecco nel giorno di apertura due film pluripremiati nei festival di tutto il mondo: ‘Piccolo Corpo’ di Laura Samani, vincitrice del David di Donatello come miglior regista esordiente e ‘L’Arminuta’ di Giuseppe Bonito, che ha ottenuto quattro candidature ai Nastri d’Argento e vinto un premio ai David di Donatello. E ancora, tra gli appuntamenti fissi a Largo Venue, tutti i giorni alle 19.15 ci sarà ‘L’aperitivo con Hotcorn’ in cui Manuela Santacatterina e Damiano Panattoni intervisteranno i protagonisti del cinema italiano. Da non perdere è l’omaggio a Ugo Tognazzi in occasione del centenario dalla nascita. Per la sezione Fuorifestival, in programma alla ‘Nero Gallery’, ecco ROLLING di Stella Tasca. La mostra espone opere che rappresentano personaggi di film che hanno fatto la storia del cinema: da Pinocchio a Dracula, passando per Abramo Lincoln fino ad arrivare ai giorni nostri. Infine, in partnership con Fandango Libri, tutti i pomeriggi dalle 18 a Largo Venue da non perdere è la sezione ‘Incontri d’autore’.
Ma il Pigneto Film Festival non dimentica i piccoli spettatori, a cui saranno dedicati i ‘Corti pischelli’, un momento molto apprezzato nelle precedenti edizioni e assai atteso anche quest’anno.
Il Pigneto Film Festival è organizzato da Preneste Pop e Waldo event network, tutti gli eventi sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Il progetto, promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, è vincitore dell’Avviso Pubblico triennale “Estate Romana 2020 – 2021 – 2022” curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

Related posts

Online il bando di Officina Pasolini per i giovani talenti dell’arte

Redazione Ore 12

HOT SPOT. Caring For a Burning World. L’”Artivismo” ai tempi della COP27.

Redazione Ore 12

Al via da Napoli il tour del film “Via Argine 310”

Redazione Ore 12