Esteri

Balcani. Kushner, genero di Trump, punta con milioni di investimenti su Serbia e Albania

Lo scorso 15 marzo,il genero di Donald Trump, Jared Kushner, ha dichiarato al New York Times  che la sua società di investimenti, Affinity Partners, sta perconcludere tre grossi investimenti per un un miliardo di euro nei Balcani occidentali.

Kushner, ex senior advisor di Trump per la politica estera, avrebbe intenzione di costruire una serie di hotel e abitazioni di lusso tra il centro di Belgradoe due località turistiche della costa albanese: l’isola di Sazan e la penisola di Zvërnec.

Due di queste tre aree – il palazzo dell’ex Ministero della Difesa jugoslavo nel centro di Belgrado e l’isola di Sazan – sono di proprietà statale, quindi le trattative sono fra società di Kushner e i governi di Serbia e Albania.

Il principale negoziatore di queste trattative è Richard Grenell, ex inviato speciale di Trump per i negoziati di pace tra Serbia e Kosovo dal 2019 al 2021.

La Affinity Partnersè stata fondata a metà 2021 da Jared Kushner, marito di Ivanka Trump, solo pochi mesi dopo la sconfitta di Donald Trump alle presidenziali di fine 2020. La società ha un capitale di oltre tre miliardi di dollari, due dei quali provengono dalle casse del fondo di investimento pubblico dell’Arabia Saudita.

In Albania, Affinity Partners intende costruire un “eco-resort” di lussoe una serie di ville sull’isola di Sazan, oltre a un totale di circa 10mila unità tra abitazioni di lusso e camere di hotel nella vicina area di Zvërnec.

Fino all’inizio degli anni ‘90, l’intera isola di Sazan era una base militare per l’esercito della Repubblica Popolare Socialista d’Albania, e ancora oggi, nonostante il quasi totale abbandono della base, è designata come zona militare.

Per questo motivo, l’isola è rimasta incontaminata, anche se  solo dal 2015 il governo albanese consente l’accesso ai turisti, ma ancora non esistono strutture di accoglienza ed è vietato il pernottamento.

Le acque circostanti, insieme a quelle che circondano la vicina penisola di Karaburun, sono dal 2010 un parco nazionale marino a protezione della fauna fra cui specie a rischio estinzione come la foca monaca.

Ad aiutare Kushner e Grenell nella mediazione  sarebbero il miliardario albanese Shefqet Kastrati e il figlio Musa,che recentemente hanno acquistato proprietà immobiliari milionarie aMiami, vicino alla residenza della famiglia Trump.

L’immobiliarista californiano Asher Abehsera, con cui Jared Kushner e Ivanka Trump, insieme a Grenell e Rama, l’estate scorsa avevano visitato la costa albanese a bordo di uno yacht, si dovrebbe invece occupare dello sviluppo concreto dei progetti.

SecondoBloomberg,l’hotel che Affinity Partners il progetto progetta sull’isola di Sazan sarà brandizzato “Aman”,una multinazionale svizzera che possiede resort di lusso in tutto il mondo di proprietà dell’oligarca russo Vladislav Doronin.

Il responsabile della sicurezza di Aman è a tutt’oggi l’ex agente dell’FBI Charles McGonigal, condannato a 28 mesi di carcere dal Tribunale di Washington a settembre  per aver ricevuto 225mila dollari da un ex agente dei servizi segreti albanesi.

In Serbia,il progetto di Kushner prevede un investimento di circa500 milioni di dollariper la riqualificazione del palazzo dell’ex Ministero della Difesa jugoslavo nel centro di Belgrado e ancora segnato dai bombardamenti NATO  del 1999.

Al suo posto verrebbe costruito un mega hotel di lusso,un complesso di appartamenti e un museo per ricordare le vittime dei bombardamenti. Kushner ha raccontato al New York Times che un accordo preliminare con il governo serbo garantirebbe alla sua società l’usufrutto dell’area – dal valore di 100 milionidi dollari-  a titolo gratuito per 99 anni, in cambio del 22% dei profitti generati dal progetto.

Il presidente  Vučić è accusato di voler sfruttare i legami del governo serbo con la famiglia Trump per ottenere benefici dalla sua eventuale prossima amministrazione. Diversi parlamentari dei partiti di opposizione lo  hanno anche accusato  di svendere una proprietà  nazionale a un’azienda straniera e di voler cancellare un monumento simbolo dei bombardamenti NATO.

A queste accuse hanno risposto  Kushner e Grenell  che il progetto simbolizza i progressi fatti per curare le ferite del passato e“un ponte di amicizia e rinnovamento” tra i due paesi.

Balthazar

Related posts

Giulio Regeni vittima delle rivalità nei Servizi egiziani. Le carte francesi

Redazione Ore 12

Dal Brasile l’appello dei nativi: “Stop al ‘genocidio’ di Bolsonaro”

Redazione Ore 12

Italia compatta contro la follia di Putin. Draghi: “Dialogo impossibile. Chiaro il messaggio del Consiglio Supremo di Difesa

Redazione Ore 12