Economia e Lavoro

Cna: “Accesso al credito più difficile, cruciale il ruolo dei Confidi”

 

“I Confidi sono indispensabili al mondo dell’artigianato e delle piccole imprese, tanto più ora che il tema dell’accesso al credito è tornato a essere una delle principali criticità per il mondo dell’imprenditoria diffusa. E sempre più rilevante è il loro contributo nel facilitare il rapporto tra piccole imprese e banche”. Ad affermarlo il nostro segretario generale, Otello Gregorini, nel portare il proprio saluto istituzionale alla convention Fedart Fidi intitolata “Confidi tra straordinario e permanente – Un nuovo mondo tra mutualismo e innovazione”, che si tiene a Roma oggi e domani.

Nel corso del suo intervento Gregorini ha sottolineato l’apprezzamento per la riforma del Fondo di garanzia annunciata dal sottosegretario Massimo Bitonci, “un provvedimento – ha spiegato – risultato del proficuo dialogo tra ministero, confederazioni e Confidi”.

Infine, Gregorini ha ricordato come artigiani e piccole imprese, ossatura del sistema economico e sociale del nostro Paese, vanno valorizzati non solo in campagna elettorale. “Non si può continuare – ha concluso – a vedere leggi, provvedimenti amministrativi, disposizioni di banche e assicurazioni tagliati solo sulle grandi imprese, vale a dire una minoranza esigua, sia pure importantissima, del tessuto imprenditoriale nazionale. È arrivato il momento di invertire la rotta”.

Related posts

Commercio extra-Ue, a marzo 2024 importazioni +3,1%, esportazioni -4,5%. Saldo commerciale+5.603 milioni

Redazione Ore 12

Prezzi alle stelle e agricoltori più poveri, la Cia li porta in piazza

Redazione Ore 12

Sustainability monitor report sulla sostenibilità della catena di fornitura alle grandi imprese

Redazione Ore 12