Roma Capitale

Urbanistica, Celli: ok Assemblea capitolina a sblocco toponimi Colli della Valentina e Fosso San Giuliano nel Municipio VI

Sono state approvate dall’Assemblea capitolina due delibere relative ai piani di recupero dei toponimi di Colli della Valentina e Fosso San Giuliano – via Polense, nel Municipio VI. “Si tratta di un passaggio decisivo per dare finalmente, dopo anni di buio, dignità e vivibilità ad una parte della città che attendeva interventi di riqualificazione. Diamo così una risposta concreta e reale ad oltre tremila cittadini avviando un percorso definitivo di riconoscimento urbanistico e di rilancio”, afferma la presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli. “Con il via libera in consiglio delle due delibere – continua – si potrà procedere alla realizzazione di opere e servizi fondamentali: dalle strade alla rete di smaltimento delle acque piovane, dalla rete idrica e dell’illuminazione pubblica, alla sistemazione degli spazi verdi. Non ci fermeremo qui e andremo avanti per sbloccare tutti i piani di recupero ancora fermi. Ringrazio l’assessore all’urbanistica Maurizio Veloccia per l’impegno, così come tutti i consiglieri e gli uffici per aver consentito di inserire un nuovo tassello in tale direzione”.

 

Malagrotta, Lega: “Bene risanamento del sito, si cambi passo in Regione con il centrodestra”

“Abbiamo partecipato al consiglio congiunto dei Municipi XI e XII, alla presenza del sindaco Gualtieri e del commissario straordinario per la bonifica di Malagrotta, il generale Vadalà. Se da un lato accogliamo positivamente la notizia per cui, tramite fondi ministeriali, entro il 2025 verrà bonificato il sito che ancora oggi ospita la più grande discarica d’Europa, dall’altro lato sottolineiamo la completa deresponsabilizzazione da parte del Sindaco e di tutto il Pd. Dopo dieci anni alla guida della Regione ancora si professano difensori di questo territorio, martoriato anche dalla mancanza di politiche concrete volte alla riqualificazione dell’intera Valle Galeria. Inoltre questa amministrazione comunale, così come quella precedente, ha continuato a tenere aperta la trasferenza a ponte Malnome ed ha scelto lo stesso sito per un nuovo impianto di rifiuti. Per questo auspichiamo che con le elezioni regionali entro febbraio 2023, si possa finalmente cambiare passo anche su questo tema e lavorare con il Governo e il Commissario straordinario per ottenere questo storico risultato”. Così in una nota congiunta Fabrizio Santori, capogruppo Lega Roma Capitale, Giovanni Picone e Daniele Catalano, rispettivamente capigruppo leghisti in Municipio XII e XI, Enrico Nacca, consigliere Lega Municipio XI, e Tony Bruognolo, coordinatore Lega Provincia di Roma Sud.

 

c

 

Roma, 11 novembre 2022 – “Ennesimo smacco del Campidoglio  nei confronti del personale capitolino e dei cittadini romani.

A dispetto dei proclami del sindaco Gualtieri di voler rilanciare la macchina amministrativa di Roma Capitale, il nuovo piano assunzionale approvato dalla Giunta il 3 novembre ribadisce, per il 2023, il mancato scorrimento delle graduatorie nella misura necessaria a sopperire alle preoccupanti carenze di organico e la totale mancanza di concorsi per l’assunzione di nuove unità di Polizia Locale fino al 2024.

Un piano, come detto, che rimarca nella sostanza quello anticipato ai sindacati e che non considera, in maniera del tutto irresponsabile, l’evidente fabbisogno di personale di un’amministrazione sempre più svuotata e ridotta ai minimi termini da un esecutivo che pare disinteressato a valorizzarla e a renderla più efficiente. Una programmazione che ignora del tutto anche il grido d’allarme lanciato dalla CSA RAL, che ha parlato di Corpo ‘abbandonato a sè stesso’ dal sindaco Gualtieri e afflitto da una carenza di organico di oltre 2.500 unità.  A riprova della scarsa sensibilità del al tema, suona come una beffa la notizia riguardante la dismissione di sei gabbiotti in uso ai vigili e la loro successiva trasformazione in opere di street art.

Da Gualtieri e dalla sua Giunta ci aspettavamo un nuovo piano adeguato all’effettivo fabbisogno di personale e funzionale a un concreto rilancio della macchina amministrativa capitolina. Purtroppo non è andata così ed è l’ennesima occasione persa per offrire servizi all’altezza della Capitale d’Italia”. Lo dichiara, in una nota, il capogruppo capitolino della Lista Civica Raggi Antonio De Santis.

 

Related posts

Operazione “Mare Sicuro 2023”: il bilancio della Guardia Costiera nel Lazio

Redazione Ore 12

Controlli dei Carabinieri all’aeroporto di Fiumicino, altre 5 persone denunciate

Redazione Ore 12

Don Ciotti contro Buzzi: “Purtroppo non è uno spettacolo nuovo”

Redazione Ore 12