La guerra di Putin

Funzionario ucraino a Kherson: “Soldati russi nascosti con abiti civili”

Un funzionario ucraino ha riconosciuto che la città di Kherson è “quasi sotto il controllo delle forze armate ucraine”, ma ha avvertito che alcuni soldati russi potrebbero essere rimasti in città, nascosti in abiti civili. Lo riporta la Cnn. Serhii Khlan, membro del consiglio regionale ucraino di Kherson, ha dichiarato in un briefing online che la liberazione della città di Kherson e della riva occidentale del Dnipro “è nella fase finale”, aggiungendo che molte truppe russe “hanno buttato via le loro uniformi militari e ora si nascondono con abiti civili”. “Stanno tramando provocazioni”, ha affermato. “C’è molto lavoro da fare per lo sminamento e lo sgombero della città”. I residenti della città di Kherson, con cui la Cnn ha parlato nelle ultime settimane, hanno confermato che molti soldati russi stavano usando abiti civili. Secondo Khlan, un gran numero di truppe russe sarebbe annegato mentre cercava di fuggire dalla città, affermazione che i media al momento non possono confermare. Il funzionario ucraino ha riferito che nella ritirata, le forze russe hanno fatto detonare esplosivi nella centrale di Kherson e distrutto parte di un’antenna televisiva, le cui immagini sono circolate questa mattina su Telegram.

Related posts

Ucraina: attacco su Kharkiv, distrutti condominio e una scuola

Redazione Ore 12

Controcorrente – La guerra non è ancora iniziata

Redazione Ore 12

Papa Francesco chiede pace per “la martoriata Ucraina”

Redazione Ore 12