Primo piano

Gaza, l’esercito di Tel Aviv avanza. Trovate armi nelle Moschee e nelle scuole

Le Forze di difesa israeliane affermano che le truppe di terra continuano a trovare armi e infrastrutture di Hamas durante i raid nella Striscia di Gaza, anche all’interno di scuole, moschee e case di miliziani del gruppo estremista. Lo scrive il Times of Israel. Le truppe della 401a Brigata che operano alla periferia del campo di al-Shati hanno individuato infrastrutture di Hamas nell’Università di Al-Quds e un deposito di esplosivi all’interno della moschea di Abu Bakr, secondo una nota dell’Idf.

Le truppe della 551esima Brigata di Riserva hanno fatto irruzione nella casa di un anziano operativo della Jihad islamica palestinese nell’area di Beit Hanoun e hanno trovato un deposito di armi anche nella camera da letto di un bambino. In un altro raid a Beit Hanoun, le truppe hanno scoperto un tunnel, materiali di intelligence e armi. Quanto alle operazioni di terra. L’esercito di Tel Aviv fa sempre sapere con il Portavoce Hagari che l’operazione di terra israeliana si è estesa in profondità all’interno della città di Gaza. Le forze di fanteria e di ingegneria da combattimento hanno raggiunto la periferia del campo profughi di Al-Shati a Gaza, ha detto Hagari. Nel frattempo, le forze dell’esercito si sono coordinate con la Marina israeliana per fare irruzione nell’area del porto turistico di Gaza.  “Stanno circondando completamente l’area”, ha detto ancora Hagari, per il quale l’esercito israeliano sta “localizzando i lanciatori di razzi a lungo raggio puntati su Israele”.

Related posts

L’aria della foresta diminuisce l’ansia. Per il Cnr passeggiare tra gli alberi fa più che bene

Redazione Ore 12

Meteo, dopo l’ ‘estate’ di Natale e Capodanno il gelo nella calza della Befana?

Redazione Ore 12

Israele e Hamas sono in guerra, ma nessuno se lo aspettava

Redazione Ore 12