Primo piano

Gaza, l’Onu: “Sospesi aiuti da molo Usa dopo raid Israele. Riprendono i lanci”

 

La direttrice del Programma alimentare mondiale (Pam) dell’Onu, Cindy McCain, ha annunciato ieri che l’organizzazione ha “sospeso” la distribuzione degli aiuti umanitari dal molo costruito dagli Stati Uniti sulla costa di Gaza: lo riportano i media internazionali. McCain si è detta “preoccupata per la sicurezza del nostro popolo” dopo uno dei più sanguinosi giorni della guerra nella Striscia, riferendosi al raid israeliano di sabato che ha portato alla liberazione di 4 ostaggi in mano ad Hamas. McCain ha aggiunto che 2 dei magazzini del Pam a Gaza sono staticolpiti da un razzo e un membro dello staff è rimasto ferito. Va detto poi, che vista l’emergenza, sono ripresi i lanci degli aiuti nella Striscia. Un aereo cargo americano ha sganciato piu’ di 10 tonnellate di razioni umanitarie nel nord di Gaza, secondoquanto riferito dalle forze armate statunitensi, dopo la sospensione delle consegne di aiuti decisa venerdi’ scorso a causa delle operazioni israeliane nell’area. Il lancio aereo ha fornito “assistenza umanitaria salvavita nel nord di Gaza”, afferma in una nota il Comando Centrale degli Stati Uniti. “Fino ad oggi gli Stati Uniti hanno lanciato piu’ di 1.050 tonnellate di assistenza umanitaria” oltre agli aiuti consegnati tramite un molo temporaneo collegato alla costa di Gaza.

aggiornamento crisi mediorientale ore 12.20

Related posts

Israele non ferma l’offensiva, attacchi nella Striscia ed in Libano. Ancora vittime tra i civili

Redazione Ore 12

Il Garante per la privacy apre istruttoria sul software antivirus Kaspersky

Redazione Ore 12

Rivelazioni sull’attacco di Hamas: “Pianificò l’aggressione utilizzando una rete di telefoni cablati”

Redazione Ore 12