Roma Capitale

ROMA METROPOLITANE. CASINI-LEONCINI (IV): BENE SBLOCCO CONTI, MA RESTANO INCERTEZZE SU FUTURO SOCIETÀ

Nonostante sia arrivata una buona notizia per i lavoratori di Roma Metropolitane – lo sblocco dei conti societari – le incertezze sul futuro della Partecipata restano purtroppo ancora molte. Ieri l’Assessore Patanè, nel corso della commissione congiunta Mobilità e Bilancio che le opposizioni avevano chiesto proprio per avere aggiornamenti, ha annunciato che i creditori della società hanno ritirato i pignoramenti a seguito di un’interlocuzione positiva con il Campidoglio e che dunque sarà possibile pagare gli stipendi arretrati di febbraio e marzo. Una boccata di ossigeno che evidentemente non basta a rasserenare i dipendenti della società che chiedono, a ragione, maggiori certezze sul futuro e garanzie sui tempi della fusione fra Roma Metropolitane e Roma Servizi per la Mobilità. Su questo punto, in particolare, chiediamo di conoscere il cronoprogramma esatto dell’operazione e di ricevere aggiornamenti puntuali. Condividiamo le preoccupazioni dei lavoratori – stamattina siamo scesi nuovamente in piazza al loro fianco – ed esprimiamo tutta la nostra solidarietà: non li ringrazieremo mai abbastanza per l’impegno che mettono quotidianamente nel lavoro nonostante la situazione di precarietà in cui si trovano da tempo”. Così Valerio Casini e Francesca Leoncini, consiglieri capitolini di Italia Viva.

Related posts

“Sostenibilità, sostantivo femminile”, evento l’8 marzo in Campidoglio

Redazione Ore 12

Reti ciclabili, Sce Campidoglio: Assemblea capitolina vota richiesta incremento fondi statali

Redazione Ore 12

Caporalato, scoperti in un’azienda agricola di Latina braccianti indiani in condizioni di assoluto sfruttamento. Il blitz della Guardia di Finanza

Redazione Ore 12