Roma Capitale

IN CAMPIDOGLIO PER I DIRITTI LGBTQIA+ “PLACCHIAMO I PREGIUDIZI NELLO SPORT”

 

L’iniziativa apre il primo di tanti eventi alla Bingham Cup, che ospiteremo per la prima volta a Roma ed in Italia nel 2024.

 

 

 

Si è  tenuta presso la Sala “Laudato Si” del Campidoglio, l’iniziativa “Placchiamo i pregiudizi nello sport – Roma Capitale e la comunità LGBTQIA+”, promossa dall’Assessorato allo Sport, Moda e Grandi Eventi, dall’Ufficio Diritti LGBT+ di Roma Capitale e da Libera Rugby Club, la prima squadra di rugby inclusiva d’Italia.

 

Una delle tante iniziative di avvicinamento all’edizione del 2024 della Bingham Cup, il mondiale di rugby per squadre inclusive, che per la prima volta farà tappa a Roma ed in Italia.

 

È stata anche un’occasione importante per fare una riflessione sullo stato dell’arte delle tematiche LGBTQIA+ nel mondo dello sport insieme a UNAR, FIR e varie realtà LGBTQIA+ romane.

 

La Bingham Cup sarà un grande appuntamento di sport, di inclusione e di partecipazione. Una vetrina internazionale con oltre 140 squadre partecipanti e circa 10.000 presenze tra atleti, tecnici e accompagnatori. Senza contare il pubblico degli appassionati, che avrà un’occasione in più per visitare la nostra città generando ricadute positive sull’economia turistica e sull’indotto. Un’opportunità straordinaria per testimoniare la cultura di accoglienza e rispetto che appartiene alla storia e alla tradizione di Roma.” Ha detto Alessandro Onorato, assessore allo Sport, Grandi Eventi, Turismo e Moda di Roma Capitale.

 

Il convegno di oggi, organizzato con Libera Rugby insieme all’Assessorato allo Sport, conferma l’importanza di promuovere iniziative per i diritti LGBTQIA+ che toccano tutte le sfere della vita quotidiana dei cittadini e delle cittadine romane – dichiara Marilena Grassadonia, Coordinatrice Ufficio Diritti LGBT+ -. Lo sport come veicolo di accoglienza e condivisione è quindi uno degli ambiti su cui concentriamo il nostro lavoro. Continuiamo il nostro impegno a fianco della comunità LGBTQIA+ con l’obiettivo condiviso di rendere Roma una città sempre più accogliente e giusta”.

 

Siamo molto felici di questo incontro in una delle settimane più importanti per la comunità LGBTQIA+. – ha dichiarato Nicolò Zito, presidente di Libera Rugby – Un evento molto importante, che ha permesso di fare il punto della situazione sulle tematiche di Diversity & Inclusion nella comunità romana. Avere al nostro fianco Roma Capitale, con l’assessore allo Sport Alessandro Onorato e la coordinatrice dell’Ufficio Diritti LGBT+ Marilena Grassadonia, è per noi motivo di grande orgoglio e soddisfazione”.

Related posts

La Questura di Roma vieta la manifestazione nazionale di Casapound

Redazione Ore 12

Disco verde dalla Giunta Gualtieri alle line programmatiche di governo della città

Redazione Ore 12

Proseguono i controlli dei Carabinieri nella Capitale e nell’hinterland per il rispetto delle norme anti-Covid

Redazione Ore 12