Roma Capitale

MUNICIPIO X, PRESENTATO IL NUOVO PUNTO UNICO DI ACCESSO AI SERVIZI SOCIO-SANITARI E LO SPORTELLO PER I DIRITTI LGBTQ+

Lo sportello, prima realtà capitolina, sarà inaugurato il 17 maggio in occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia

 

Presentato nella sala consiliare del Municipio X il Nuovo Punto Unico di Accesso (PUA) realizzato in collaborazione con la Asl Roma 3 e lo sportello dedicato ai cittadini LGBTQ+.

Quest’ultimo, il primo ad essere istituito nei Municipi della Capitale, sarà inaugurato il 17 maggio in occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia alla presenza dell’assessora capitolina alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e alle Pari Opportunità Monica Lucarelli.

 

Due importanti iniziative per rispondere alle esigenze dei cittadini sui temi della salute, del disagio sociale, e dei diritti. Il PUA che ha l’obiettivo di rispondere con maggiore efficacia alle necessità sociosanitarie delle persone passa da una a tre sedi nel Municipio e anche nell’entroterra presso l’Ambulatorio Cure Primarie Casal Bernocchi. Lo sportello LGBTQ+ avrà sede presso la Casa della Salute di Ostia.

 

Interveniamo in un campo sensibile, quello dei diritti alla persona nella sua complessità,  per supportare ancora di più i nostri concittadini con l’apertura di altri due PUA  l’Amministrazione vuole rafforzare un servizio già presente nel territorio rendendolo maggiormente accessibile e prossimo ai residenti del municipio – spiega l’assessora alle Politiche Sociali e Pari Opportunità del Municipio X Denise Lancia –  Lo sportello dedicato ai cittadini LGBTQ+ che siamo molto soddisfatti di istituire, anche perché siamo il primo municipio a dotarsene, è invece la risposta ad una domanda che attendeva da tempo di essere ascoltata” conclude l’assessora Lancia.

 

Non lasciare mai nessuno indietro ed essere vicini ai cittadini guida le nostre scelte politiche. Lo sportello che apriremo a Ostia è un passo importante nella costruzione di una rete che sia vicina ai bisogni della comunità LGBTQ+. Siamo già al lavoro affinché Ostia non rimanga un caso isolato. L’impegno sarà replicare questa esperienza anche negli altri Municipi” commenta l’assessora capitolina alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e alle Pari Opportunità Monica Lucarelli.

 

L’apertura del primo sportello lgbt+ all’interno del PUA nel Municipio X conferma l’attenzione di Roma Capitale, a tutti i livelli istituzionali, verso la comunità lgbtqia+. Una iniziativa preziosa, di cui ringrazio l’assessora Denise Lancia e tutta la giunta municipale, frutto di una attenzione sul tema dei diritti che questo Municipio sta portando avanti con costanza e attenzione.

Come Ufficio Diritti LGBT+ stiamo già lavorando affinché esperienze come questa possano diventare realtà in tutti i Municipi della città. Il lavoro collettivo di cui spesso parliamo è anche questo, mettere a sistema le varie iniziative territoriali per renderle patrimonio collettivo” conclude la coordinatrice dell’Ufficio Diritti LGBT+ di Roma Capitale Marilena Grassadonia.

 

 

 

 

Related posts

Ok allo schema di deliberazione che istituisce l’Osservatorio per le persone scomparse nel Lazio

Redazione Ore 12

L’Assemblea capitolina approva il bilancio di previsione 2024-2026

Redazione Ore 12

Regione Lazio. Desideri: la rigenerazione di nuclei e borghi storici deve diventare una delle principali priorità nella prossima legislatura.

Redazione Ore 12