Economia e Lavoro

Prezzi: Assoutenti lancia “semaforo” per garantire trasparenza sui listini e aiutare consumatori a fare la spesa

 

L’Associazione pubblica su web e social network elenco di prodotti e servizi di largo consumo e relativi rincari su base annua. Semaforo rosso, giallo e verde aiuterà famiglie ad orientarsi negli acquisti. Allo studio paniere di beni a prezzi calmierati da proporre a Governo e Gdo per combattere inflazione

 

Un sistema “a semaforo” che utilizzerà i classici colori rosso, giallo e verde per orientare i consumatori negli acquisti di beni e servizi e aiutare le famiglie italiane alle prese con la spesa quotidiana sempre più salata, e un paniere di prodotti a prezzi calmierati da proporre a Governo, Gdo, produttori ed enti locali come misura anti-inflazione. A lanciarli Assoutenti, che sulla base degli ultimi dati Istat sull’inflazione ha pubblicato sul proprio sito internet www.assoutenti.it e sui canali social dell’associazione con un innovativo semaforo che coinvolge un lungo elenco di prodotti, beni e servizi e i relativi aumenti dei prezzi. “I dati sull’inflazione di maggio dimostrano come l’emergenza prezzi è tutt’altro che risolta in Italia, con i listini al dettaglio che per alcuni comparti, come alimentari e carrello della spesa, rimangono a livelli elevati – spiega il presidente di Assoutenti, Furio Truzzi – Tra i beni che registrano i rincari più forti figurano oggi lo Zucchero (+52,6% su anno), i Voli nazionali (+43,2%), il Riso (+37,1%), i Voli internazionali (+36,6%), il Latte conservato (+28,7%), l’Olio di oliva (+24,6%), le Patate (+22,2%) e i Gelati (+22%). All’interno del paniere dei beni utilizzato dall’Istat per il calcolo dell’inflazione, tuttavia, non tutti i prodotti subiscono gli stessi aumenti di prezzo. Alcuni latticini, ad esempio, rincarano a ritmo più sostenuto rispetto ad altri alimenti sempre a base di latte, oppure alcuni vegetali subiscono aumenti doppi rispetto ad altri della stessa categoria. Lo stesso discorso vale per alcune tipologie di carne o di pesce, ma anche per beni per la casa, elettrodomestici, cura del corpo, accessori, abbigliamento, ecc.”.  Proprio per aiutare i consumatori a districarsi nella giungla dei prezzi, il sistema elaborato da Assoutenti assegna il semaforo “verde” a quei prodotti e servizi la cui crescita percentuale su base annua risulta entro il tasso di inflazione programmata (5,4%);  ottengono il semaforo “giallo” i beni che, nell’ultimo mese, hanno registrato un aumento su base annua superiore all’inflazione programmata ma entro il tasso medio di inflazione nazionale pari oggi al +7,6%; semaforo “rosso” invece per quei beni e servizi che rincarano oltre il tasso medio di inflazione nazionale. “Con tale sistema semaforico, da articolare in un secondo momento a livello regionale, vogliamo fare trasparenza nel settore dei prezzi al dettaglio e aiutare le famiglie guidandole verso una spesa intelligente: utilizzando i dati pubblicati sui nostri canali, i consumatori sapranno in tempo reale quali prodotti hanno subito a livello nazionale i rincari maggiori nell’ultimo periodo, e optare, laddove possibile, per beni i cui prezzi sono cresciuti meno rispetto allo scorso anno. Chiediamo inoltre a tutti i consumatori di aiutarci e segnalare rincari sul territorio o anomalie nell’andamento dei listini a livello locale. Infine Assoutenti lancia la proposta del “Paniere salva-prezzi”: sul nostro sito internet i consumatori potranno anche indicare i prodotti che vorrebbero trovare nei supermercati a prezzi scontati, beni da inserire di volta in volta in un apposito paniere “a listini calmierati” che sarà proposto a Governo, Mister Prezzi, Gdo, produttori ed enti locali, per aiutare le famiglie nella spesa quotidiana” – conclude Truzzi.

Related posts

Commercio e alimentazione: per la pizza un fatturato da record che supera i 15 mld

Redazione Ore 12

Nasce in Italia la nuova filiera dei dissalatori

Redazione Ore 12

Contagi ed energia, si registrano i primi effetti negativi sul commercio. Le valutazioni di Confesercenti

Redazione Ore 12