Roma Capitale

Santori e Bordoni (Lega), bocciano il Rapporto alla città del Sindaco Gualtieri

“Il primo Rapporto alla città del Sindaco Roberto Gualtieri è solo un deludente elenco che non trae in inganno nessuno. Il Primo cittadino è rimasto chiuso nella stanza dei bottoni per tutto questo primo anno che ha trascorso in Campidoglio, lontano dalla Roma vera e dai suoi problemi. Questa situazione non è ulteriormente tollerabile. Immondizia, sicurezza, decoro, casa, patrimonio, ambiente, mobilità, trasporti, commercio, turismo. Roma è allo sbando, la giunta Gualtieri è riuscita a fare addirittura peggio di quella guidata da Virginia Raggi. Se si continua di questo passo sono a rischio le opere del Giubileo e i progetti del Pnrr, così come l’Expo 2030. Litigi interni, nessuna delibera importante, di rilievo. Per l’amministrazione targata Pd le priorità non sono i cittadini, ma gli esercizi di ideologia da salotto che rischiano di avere un impatto devastante su un tessuto economico e sociale già in profonda crisi. È passato un anno durante il quale è stato fatto poco o nulla, i grandi problemi sono irrisolti, i dossier sono rimasti in attesa e le 5 grandi direttive per il futuro, tra cui il termovalorizzatore, non vedranno luce, considerate le gravi spaccature interne alla sinistra”. Lo dichiarano in una nota congiunta i consiglieri della Lega in Campidoglio Fabrizio Santori e Davide Bordoni, a proposito del Rapporto alla città presentato dal Sindaco sul primo anno di amministrazione.

 

 

 

 

 

Un patto fra pubblico e privato per garantire estensione delle cure domiciliari

 

 

 

 

 

Related posts

Celli: impegno concreto contro violenza sulle donne. Evento di sport, danza e moda per Casa Internazionale delle Donne

Redazione Ore 12

Lazio, Mattia: “Incardinata in IX Commissione Consiglio Regionale proposta di legge sul benessere lavorativo”

Redazione Ore 12

Ladispoli, scopre che la figlia è fidanzata e pesta la convivente. Arrestato

Redazione Ore 12