Roma Capitale

SPENDING REVIEW, NANNI: “TAGLI INACCETTABILI, ROMA NON PUÒ ASPETTARE UN ALTRO GIUBILEO”

Il taglio delle risorse destinate a Roma, così come previsto dalle ultime due spending review messe in atto dal Governo, sono una scure che si abbatte sui cittadini romani e sull’immagine dell’intero paese, visto che Roma ne è la capitale.

Così Dario Nanni, consigliere capitolino e presidente della Commissione Giubileo.

Nei prossimi 5 anni andranno persi 117 milioni, sottratti al funzionamento di una macchina che soffre di una sottostima cronica di risorse. Un taglio che inciderà profondamente sulla gestione di una Città complessa come Roma, che di quei fondi ha un assoluto bisogno per offrire servizi più efficienti e sostenibili, a partire dal trasporto pubblico. Le risorse straordinarie per il Giubileo stanno migliorando e riqualificando la città, si pensi agli interventi che si stanno realizzando a Piazza Pia, a Piazza dei Cinquecento e a Piazza della Repubblica, al Ponte dell’Industria, nelle stazioni ferroviarie e centinaia di km di strade totalmente ripavimentate, per citarne alcuni. Roma, coma Capitale d’Italia offrirà a chi verrà per l’evento giubilare e non solo, e al mondo intero, un’immagine di città più sostenibile e moderna, di cui tutto il paese ne deve andare orgoglioso. Tagliare fondi alla capitale d’Italia è assurdo pensando che Roma dovrebbe altresì avere risorse straordinarie che non possono arrivare solo dal Giubileo, perché se fosse così dovremmo attendere altri 25 anni, senza contare che nel frattempo potrebbero arrivare ulteriori tagli.

Mi auguro – conclude Nanni – che i parlamentari abbiano chiaro questo e soprattutto quelli eletti a Roma facciano di tutto per evitare questa scelta dannosa per Roma e per il paese.

Related posts

Al via la rassegna ‘Vittoriano e Palazzo Venezia-Vive al centro di Roma’

Redazione Ore 12

Rome E-Prix, il 9 e 10 aprile all’Eur. Tutte le misure sulla mobilità dell’area

Redazione Ore 12

Denuncia dell’Ordine degli Avvocati di Roma: “L’Amministratore di sostegno si compra con una raccomandata”

Redazione Ore 12