Esteri

Birmania, il dolore del papa: “Anche io mi inginocchio e chiedo la fine delle violenze”

“Anche io mi inginocchio sulle strade del Myanmar e dico: cessi la violenza; anche io stendo le mie braccia e dico: prevalga il dialogo, il sangue non risolve niente prevalga il dialogo”. Così Papa Francesco in trasparente riferimento alle immagini di questi giorni di una suora che sulle strade del paese asiatico si è inginocchiata dinanzi alle forze dell’ordine, durante le proteste seguite al colpo di stato del primo febbraio, per invocare la fine della repressione poliziesca.  “Ancora una volta e con tanta tristezza – ha detto il Papa a conclusione dell’udienza generale – sento l’urgenza di evocare la drammatica situazione in Myanmar dove tante persone soprattutto giovani stanno perdendo la vita per offrire speranza al loro paese”.

Related posts

Ragazzina di 15 anni assassinata in diretta social in Louisiana

Redazione Ore 12

Addio al permesso di studio per gli studenti cinesi ‘ospiti’ negli States

Redazione Ore 12

Usa – Cina, Cnn: “Casa Bianca pensa a linea rossa come quella istituita con l’ Urss”

Redazione Ore 12