La guerra di Putin

Evacuati in tremila da Mariupol e Luhansk. Nuovo drammatico bollettino delle Nazioni Unite su morti e feriti tra i civili

Sono quasi 3mila le persone che l’Ucraina e’ riuscita ad evacuare nelle ultime 24 ore da Mariupol e dalla vicina regione di Luhansk, alcune delle zone piu’ colpite dai bombardamenti russi: sono i dati forniti su Telegram dal vice primo ministro ucraino, Iryna Vereshchuk, sul funzionamento dei corridoi umanitari nel Paese. Mariupol, dove si ritiene siano rimaste intrappolate circa 150mila persone, e’ assediata da giorni e i tentativi fatti negli ultimi giorni dalla Croce Rossa per far entrare un convoglio di aiuti umanitari sono tutti falliti. Intanto c’è un nuovo bollettino sulle vittime di questa guerra stilato dalle Nazioni Unite: dalle ore 4 del 24 febbraio 2022, quando cioè è iniziato l’attacco armato della Federazione Russa contro l’Ucraina, alla mezzanotte del 2 aprile 2022 (ora locale), l’Ufficio dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani (Ohchr) ha registrato 1.417 morti e 2.038 feriti. Tra i morti si contano 293 uomini, 201 donne, 22 ragazze e 40 ragazzi, oltre a 59 bambini e 802 adulti il cui sesso è ancora sconosciuto. Tra i feriti si contano anche 92 bambini.

aggiornamento la Guerra di Putin ore 15.20

Related posts

Di Maio: “Nessuna no fly zone in Ucraina o scoppia la terza guerra mondiale”

Redazione Ore 12

Allerta dell’Unione Europea sui profughi ucraini: “C’è il rischio di una tratta”

Redazione Ore 12

Conflitto russo-ucraino, nuovo bollettino di Kiev: “Morti altri 510 militari russi. Le perdite totali sono 81.370”

Redazione Ore 12