Cronaca

‘Arancia meccanica’ verso i turisti a Santa Margherita Ligure

I Carabinieri di Santa Margherita Ligure, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale Ordinario di Genova, hanno tratto in arresto un 25ENNE, ritenuto responsabile, fatta salva la presunzione di innocenza, di lesioni gravi ai danni di 2 giovani maggiorenni, provenienti da Milano, commesse nell’ambito di un’aggressione di gruppo. I fatti risalgono alla fine del mese di agosto del 2023, allorquando i due ragazzi milanesi, di ritorno da una serata svoltasi in un locale della riviera Sammargheritese, furono avvicinati da numerosi coetanei – tra cui diversi minorenni – e provocati con futili motivi. Nonostante i ripetuti tentativi di sottrarsi alle attenzioni del gruppo, uno dei tre milanesi – dopo essere stato avvicinato nei pressi della Stazione ferroviaria – veniva sottoposto a un violento pestaggio ad opera del soggetto arrestato e di altri individui che gli cagionavano gravi lesioni. Nell’ambito delle operazioni condotte nella mattinata odierna dai carabinieri, ulteriori due maggiorenni coinvolti nel citato episodio di aggressione sono stati sottoposti, in ottemperanza alla medesima ordinanza, alla misura cautelare dell’obbligo di dimora presso l’abitazione di residenza, con divieto di uscita in arco serale/notturno. Le indagini sviluppate dagli inquirenti, condotte attraverso l’esame delle registrazioni provenienti dal sistema di videosorveglianza cittadina e la raccolta di diverse dichiarazioni testimoniali, hanno permesso di ricostruire il modus operandi del citato gruppo, denominato i “DRUGHI”, in riferimento ai seguaci del personaggio del celebre romanzo “ARANCIA MECCANICA”, i cui protagonisti erano dediti a scorribande urbane, aggressioni e violenze. In particolare, il soggetto tratto in arresto avrebbe il compito di selezionare le possibili vittime – individuandole tra i giovani che provengono da località al di fuori della regione Liguria – e di istigarle con pretesti e futili provocazioni, dando poi vita a violenti pestaggi nei quali sono coinvolti i restanti membri del gruppo. Il tutto al fine di raggiungere e salvaguardare una presunta supremazia territoriale. Al termine delle odierne perquisizioni domiciliari disposte dalla Procura Ordinaria di Genova, i militari operanti hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro 7 telefoni cellulari, il cui contenuto sarà oggetto di successive analisi tecniche. Ulteriori accertamenti sono attualmente in corso – a cura dei Carabinieri – su analoghi episodi avvenuti nel 2023 nel territorio del levante ligure. Si rappresenta che le informazioni oggetto del presente comunicato sono fornite nel pieno rispetto del principio della presunzione di innocenza degli indagati, allo stato attuale sottoposti a indagini preliminari.

Related posts

Droga ed esplosivi nascosti in casa. Arrestati dai Carabinieri madre e figlio a Bisceglie

Redazione Ore 12

Parla il tabaccaio che ha sparato e ucciso un ladro: “E’ stata legittima difesa

Redazione Ore 12

Operazione ‘Giardino’Oscuro’ delle Fiamme Gialle a Palermo con sei misure cautelari. Angherie ed illegalità in una struttura assistenziale per anziani

Redazione Ore 12