Cronaca

Aveva violentato per 20 anni le sue tre figlie, in fuga dall’Italia viene arrestato in Scozia. Tutto si è consumato nell’Isola di Ponza

(Red) Arrestato un pastore evangelico per aver sottoposto a violenza sessuale le sue tre figlie. Un orrore durato 20 anni. Tutto si è consumato nell’isola di Ponza, dove il pastore risiedeva con la sua famiglia
L’uomo, di 50 anni, è stato per anni ministro di culto sull’isola e conosciuto praticamente da tutti. La Polizia, le forze dell’ordine scozzesi, lo Scip, il Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia da tempo erano impegnate per rintracciare l’uomo che dopo la denuncia per violenze di una delle figlie, aveva fatto perdere le proprie tracce trasferendosi nella periferia di Edimburgo, capitale della Scozia.
Sono stati proprio i poliziotti italiani a fornire le indicazioni di dove trovare l’uomo, riuscendo così a farlo arrestare dai colleghi d’Oltremanica. Gli agenti che avevano seguito l’inchiesta non lo avevano mai perso di vista, monitorando sempre le sue mosse. Le numerose prove raccolte hanno fatto emergere uno spaccato di violenze quotidiane, durate fino al 2019, quando una delle figlie, ormai maggiorenne, si è ribellata, anche grazie all`aiuto di un altro pastore e di una psicologa. La ragazza aveva anche tentato invano di convincere anche la madre e le altre sorelle a ribellarsi, anche loro vittime e totalmente succubi dell`uomo. Proprio questo aveva determinato la fuga, l’uomo certo che fosse stata presentata una denuncia nei suoi confronti, si era trasferito immediatamente in Scozie dove è stato arrestato. Ora è detenuto nel carcere romano di Rebibbia.

Related posts

Operazione anticamorra a Napoli, duro colpo al clan Di Lauro arrestate 27 persone ritenute legate al clan Di Lauro.

Redazione Ore 12

Paolo Borrometi vittima di mafia per la terza volta

Redazione Ore 12

Maltempo, Coldiretti: “Gelo e neve dopo gennaio con un grado di temperatura in più”

Redazione Ore 12