Roma Capitale

Colosseo, Sangiuliano: “Numeri importanti che riconoscono il lavoro fatto per aumentare l’offerta”

“La straordinaria bellezza del Colosseo e dei Fori continua a stupire intere generazioni di visitatori che accorrono da ogni parte del mondo. Lo dimostra il grande successo registrato questa estate con oltre 2.200.000 turisti che hanno acquistato un biglietto per entrare nel Parco archeologico ammirando, così, oltre all’Anfiteatro Flavio anche il Foro Romano e il Palatino.

Numeri importanti, che descrivono una rinnovata passione per l’antico e in particolare per la storia romana. Un successo che riempie di orgoglio, frutto di un lavoro continuo che dura da anni e di cui ringrazio la Direttrice del Parco, Alfonsina Russo, e tutti i lavoratori impegnati.

Per il futuro l’obiettivo è quello di aumentare ancora l’offerta, come avvenuto di recente con l’inaugurazione della Domus Tiberiana e l’ascensore panoramico, e di elevare la qualità dei servizi”.

Lo dichiara il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, commentando i dati di accesso al Parco archeologico del Colosseo che ha visto nei mesi di giugno, luglio e agosto 2023 acquistare 2.277.139 biglietti per la visita del Colosseo, Foro Romano e Palatino, con un incremento di 315.493 tagliandi, +16% rispetto allo stesso periodo del 2019 (1.961.646 biglietti) e con una media di circa 25.000 visitatori giornalieri.

Un risultato reso possibile anche grazie all’ampliamento dell’offerta culturale proposta ai visitatori nel 2023 con l’apertura al pubblico di nuovi spazi all’interno del Parco.

Nel Colosseo il nuovo ascensore panoramico ha reso accessibile i livelli superiori e l’attico a un pubblico con difficoltà motorie, poi l’accesso nei sotterranei (aperti al pubblico nel 2021) con un’installazione multimediale e una mostra dedicata ai gladiatori, quello che resta del criptoportico di collegamento con il Ludus Magnus (la palestra dei gladiatori).

Nel Foro Romano e Palatino l’apertura maggiormente significativa ha riguardato la monumentale Domus Tiberiana, il più antico palazzo imperiale, nuovamente fruibile dopo quasi 50 anni.

Sempre in tema di nuove aperture, anche la Domus Aurea dallo scorso mese di giugno è fruibile tutti i giorni (e non solo il fine settimana) con la possibilità di visitare la mostra “L’Amato di Iside. Nerone, la Domus Aurea e l’Egitto”, lungo un percorso che comprende anche ambienti affrescati prima preclusi al pubblico.

Related posts

POSTE ITALIANE: A CIVITAVECCHIA E LADSPOLI DISPONIBILE ANCHE IN DUE UFFICI POSTALE DELLA PROVINCIA IL LIBRO DEI FRANCOBOLLI “IL MONDO DEL CALCIO”

Redazione Ore 12

Ritrovamento misterioso nel lago di Nemi: un reperto forse legato alle navi di Caligola

Redazione Ore 12

Decentramento dei poteri ai Municipi, passi in avanti dalla Giunta Gualtieri

Redazione Ore 12