Cronaca

La Camorra mette radici anche a Firenze, operazione congiunta Polizia di Stato Guardia di Finanza

La Polizia di Stato e la Guardia di Finanza di Firenze stanno eseguendo nel capoluogo toscano e in alcune località nelle province di Salerno, Prato, Latina, Verona e Potenza, misure cautelari e perquisizioni nei confronti di 13 indagati nell’ambito di un’operazione di polizia, diretta dalla Direzione Distrettuale Antimafia fiorentina e coordinata dalla Direzione Nazionale Antimafia, con la quale è stata fermata l’ascesa di un clan camorristico e sono stati bloccati finanziamenti Covid. I reati contestati a vario titolo, si fa sapere in una nota, sono quelli di associazione a delinquere, con l’aggravante mafiosa, finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio, ricettazione, furto, detenzione e porto abusivo di armi da fuoco ed esplosivi, violazione della normativa in materia di immigrazione, all’indebita percezione di erogazioni pubbliche, nonché al riciclaggio e al reimpiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita. Le fasi dell’operazione verranno illustrate questa mattina, alle ore 10.45, nel corso di una conferenza stampa alla procura della Repubblica di Firenze alla quale saranno presenti: il procuratore Capo della Repubblica di Firenze Giuseppe Creazzo, il direttore della Direzione Centrale Anticrimine della Polizia di Stato prefetto Francesco Messina e il generale di Brigata della Guardia di Finanza Alessandro Barbera, comandante dello S.C.I.C.O.

Related posts

I Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale restituiscono alla Curia Generalizia dell’Ordine dei Gesuiti di Roma un volume del XVII secolo 

Redazione Ore 12

Omicidio di Kristina Gallo, dopo tre anni arrestato l’ex fidanzato

Redazione Ore 12

Cutro, strage infinita. Lunedì nelle scuole italiane studenti con una fascia bianca al braccio per ricordare le vittime del naufragio in Calabria

Redazione Ore 12