Roma Capitale

Roma Capitale, “Patrimonio in Comune” riparte a settembre

A settembre riparte “Patrimonio in Comune”, il programma di appuntamenti curato dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e rivolto a tutti, per conoscere attraverso visite, itinerari, incontri e cicli di conferenze, il patrimonio culturale di Roma Capitale.

Occasioni speciali, anche con aperture straordinarie, per scoprire le bellezze e i segreti della città e percorrere itinerari archeologici poco conosciuti accompagnati dagli archeologi e dagli storici dell’arte della Sovrintendenza: da Porta del Popolo alla Chiesa di Sant’Urbano alla Caffarella, dalla Casina delle Civette di Villa Torlonia al Sepolcreto di via Ostiense, alla dimora rinascimentale del Cardinal Bessarione all’inizio dell’Appia Antica.

Per i possessori della MIC Card sono previste visite ai Musei Civici di Roma Capitale guidati dagli stessi curatori dei musei. Sarà possibile approfondire la conoscenza delle opere e i temi delle raccolte e visitare alcune delle principali mostre in corso: la prima esposizione monografica della fotografa Peggy Kleiber al Museo di Roma in Trastevere, i “volti” dell’Imperatore Augusto nella mostra ai Mercati di Traiano, la “Roma della Repubblica” ai Musei Capitolini, le opere inedite dello scultore Pietro Tenerani raccontate dalle fotografie di Luigi Spina nella mostra “Vis-à-vis” presso il Museo di Roma a Palazzo Braschi.

Sono previsti due cicli di incontri:

“Dalle Carte alle Storie” nella splendida sede dell’Archivio Storico Capitolino, nel complesso monumentale dell’Oratorio dei Filippini in piazza della Chiesa Nuova. Protagoniste saranno le donne la cui storia personale si è intrecciata con quella politica del passato: la nobildonna del Quattrocento Giulia Farnese, una delle più importanti figure femminili del Rinascimento e le principesse Bonaparte, Charlotte e Zénaide, di cui saranno presentate le lettere scritte dall’America.

Al Casino dell’Orologio di Villa Borghese, edificio storico affacciato su Piazza di Siena “Le Ville raccontano”, storie e curiosità sul complesso e articolato mondo delle ville storiche di Roma: dalle iscrizioni di Villa Borghese rinvenute nella tenuta di Erode Attico e Annia Regilla sull’Appia Antica, alla storia dei giardini romani con la creazione di fontane e ninfei, alle trasformazioni di Villa Corsini all’ingresso di Villa Doria Pamphilj, ai sotterranei di Villa Borghese.

Le iniziative sono promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Servizi museali di Zètema Progetto Cultura.

Related posts

Droga: sorpresi in casa ad Acilia con oltre 15 chili di stupefacenti, arrestati

Redazione Ore 12

Controlli straordinari dei Carabinieri al Colosseo e Fontana di Trevi. Sanzionati abusivi e fermato un ‘Centurione’

Redazione Ore 12

Anagni (Fr): rifiuti in Valle del Sacco, il grido di allarme dei Medici di Famiglia, la rabbia di Antonio Necci

Redazione Ore 12