Politica

Conte rilancia i provvedimenti bandiera del M5S

 

Ospite di Isoradio, il Presidente del Movimento 5 StelleConte ha parlato di alcune delle  proposte chiave del M5S: “Le buste paga sono bassissime e la nostra battaglia centrale è per il salario minimo a 9 euro lordi euro l’ora, una soglia minima di dignità. E poi stop al precariato selvaggio e ai tirocini gratuiti. Dobbiamo infine offrire il riscatto gratuito della laurea e un fondo di granzia per la pensione dei giovani”. Poi rispondendo a chi gli chiede se confermi un “flirt con Giorgia Meloni sulle riforme” ha detto: “Sono tutte intese e flirt a mia insaputa, non ne so nulla e le respingo nel modo più rigoroso possibile”. Ed ancora sulla crisi energetica, il leader del M5S spiega che serve “un recovery fund per l’energia e un intervento più corposo sugli extraprofitti, che va esteso anche al comparto assicurativo e al comparto farmaceutico. Bisogna anche che si valuti lo scostamento di bilancio perché farlo tardivamente vuol dire raddoppiare poi le risorse che bisogna trovare”. “Questi vertici Pd avevano un dialogo con il M5s, che noi confidavamo esser condotto su una prospettiva di pari dignità e di rispetto reciproco – ha detto poi Conte a Tg1 Mattina – È stata fatta una scelta, hanno tentato di tutto pur di gettare via l’esperienza del M5s e l’agenda progressista che avevamo portato avanti per abbracciare una fantomatica agenda Draghi. È chiaro che il dialogo con loro è chiuso”.

Related posts

Calenda: “Sotto la doppia cifra sarà un insuccesso”

Redazione Ore 12

Pubblica Amministrazione, svolta Brunetta: “In cinque anni 500 mila assunzioni”

Redazione Ore 12

Anche dalla Camera dei deputati un sì bulgaro per il Governo Draghi, ma non è un record

Redazione Ore 12