Esteri

Usa, attacco hacker al Dipartimento di Polizia di Washington

I dati rubati dal Dipartimento di Polizia di Washington, D.C., hanno iniziato ad apparire su internet lunedì 26 aprile, rendendolo il terzo dipartimento di polizia negli Stati Uniti a essere colpito dai criminali informatici in sei settimane. 

Il commento di Kimberly Goody, Senior Manager Cybercrime, Mandiant Threat Intelligence. “Combinare furto di dati e attacchi ransomware è diventata rapidamente una tattica sempre più utilizzata nel corso dell’ultimo anno. La successiva messa online dei nomi delle vittime e dei loro dati su siti “naming and shaming”, creati ad hoc per questo scopo, è diventato l’obiettivo per hacker che cercano di costringere le vittime a pagare somme di denaro. In particolare, il Dipartimento di Polizia di Washington non è il primo ad apparire su un sito di ransomware shaming.

Tuttavia, visto che la sede è la capitale degli Stati Uniti, questo fatto genererà quasi certamente interesse da parte di un pubblico più ampio, compresi altri Stati, a seconda dei dati inclusi nelle informazioni rubate. BABUK è stato pubblicizzato come un ransomware-as-a-service (RaaS) sui forum clandestini a partire da gennaio 2021. Dato il suo modello di business, molteplici attori stanno probabilmente distribuendo il ransomware e i vettori utilizzati per l’intrusione iniziale possono variare. Gli annunci suggeriscono che i suoi attori si concentrano su obiettivi di alto valore con entrate annuali che superano gli 800 milioni di dollari.  In particolare, il team BABUK afferma che non rientrano tra i suoi obiettivi ospedali, enti di beneficienza senza scopo di lucro, scuole o aziende con entrate annuali inferiori ai 4 milioni di dollari. Tuttavia, le eccezioni includono cliniche private, grandi istituti universitari e fondazioni che sostengono il “Black Lives Matter (BLM)” e le cause LGBT, suggerendo così che questo gruppo abbia una motivazione secondaria di attivismo”. 

Related posts

Vaticano, dopo 25 anni Don Gigi Ginami lascia la Segreteria di Stato

Redazione Ore 12

Haiti, presi i killer del Presidente. Fermati in due mentre altri quattro sono stati uccisi

Redazione Ore 12

Patrick Zaki da Fabio Fazio: “Devo chiedere ai miei legali, ma non credo di avere alcun divieto a viaggiare”

Redazione Ore 12